• Ven. Mag 20th, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Il santuario di Sant’Ignazio riapre le sue porte ai fedeli e gli Alpini contribuiscono a ripulire l’area esterna del luogo di culto

DiElena.Caligiuri

Lug 6, 2021

PESSINETTO – Il Santuario di Sant’Ignazio ha aperto le proprie porte fino al 31 di agosto. Apertura dei cancelli alle 8.30, chiusura alle 20. Orari delle celebrazioni: Lodi alle 9.30; Vespri alle 17. Domenica S. Messa alle 17. Come ogni anno, in occasione dell’apertura del Santuario, il gruppo Alpini e i soci aggregati hanno pulito e tagliato l’erba sulle piazze e lungo i bordi strada.

La Festa di Sant’Ignazio sarà invece sabato 31 luglio S. Messa ore 11.00 presieduta dall’ Arcivescovo mons. Cesare Nosiglia, animata dal Coro delle Valli di Lanzo. Domenica 1 Agosto S. Messa ore 17 con tradizionale benedizione dei bambini presieduta da Don Claudio Pavesio. Domenica 15 Agosto S. Messa ore 17. Ore 21 Veglia dell’Assunta al pilone se òpossibile. Si ricorda inoltre che Ii Santuario è aperto ai gruppi, ai movimenti, alle associazioni e alle parrocchie per ritiri e incontri di uno o più giorni. Può ospitare gruppi giovani e/o gruppi scout ( in autogestione ).

«In questi anni – spiegano i diaconi – molto è stato fatto. Lo scalone, che impraticabile in più punti stava arrivando ad impedire l’accesso al Santuario stesso, la caldaia, che ormai vetusta aveva raggiunto costi improponibili di
manutenzione, il restauro del gruppo scultoreo di Sant’Ignazio, la cucina, con l’eliminazione degli arredi in legno e la loro sostituzione a norma di legge, la parziale sistemazione dell’illuminazione della chiesa e il potenziamento di quella del sacrato, la sostituzione di parte dei serramenti di parecchie camere, la strada di accesso, riasfaltata e resa percorribile. Anche se ancora molto resta da fare, tutto è stato possibile grazie alla sensibilità degli amministratori Comunali di Pessinetto, all’attuale Rettore e a quelli che lo hanno preceduto in questi ultimi 10 anni, ma principalmente alla solidarietà ed ai contributi di tutti gli amici del Santuario». Per informazioni: Diacono Mario Caridi 377 965 6069, Diacono Enzo Prota 348 479 3631.