• Sab. Lug 2nd, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Il Concerto della Rinascita della Coralità Viucese fa il “bis” ad Usseglio

DiElena.Caligiuri

Ago 5, 2021

VIU’ – L’attesa per un concerto non era mai stata così sentita, la ripresa, dopo il lungo periodo di interruzione dovuto alla pandemia, emozionante.

E le richieste per la Coralità viucese non si sono fatte attendere, tanto da dover proporre oltre al concerto dell’1 agosto a Viù, un altro concerto ad Usseglio qualche giorno dopo.

«È la prima associazione ad aver ripreso le attività dal vivo – spiega il sindaco Daniela Majrano – dopo il lockdown. Hanno proposto un repertorio molto interessante, in parte, poi, è stato preparato anche attraverso prove on line».

Il giovane Enrico Guerci alla tastiera

Un vero e proprio “Concerto della rinascita” con brani scelti con cura dal gruppo e dal maestro Vittorio Guerci come Ave Verum – Byrd, O Jesu Dolce – Bettinelli, Esta Tierra – Busto, A tu lado – Busto, Ubi caritas – Gjeilo.
Negli ultimi due brani The Seal Lullaby – Whitacre e Hallelujah – Cohen un’interessante novità l’accompagnamento alla tastiera del giovane Enrico Guerci, figlio del direttore Vittorio.

Più di vent’anni di musica

Il coro a quattro voci miste Coralità Viucese si costituisce ufficialmente nell’anno 2000. Diretto fin dalla sua fondazione da Vittorio Guerci, inizia il suo percorso musicale lavorando prevalentemente su canti liturgici, natalizi e musica popolare. Negli anni il repertorio si è arricchito e ampliato fino ad arrivare a quello attuale, che comprende numerosi brani di polifonia classica, religiosa e contemporanea.