• Mar. Lug 5th, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

“Ripartiamo da 101”, il concerto che racconta oltre un secolo di storia

DiElena.Caligiuri

Ago 24, 2021

CANTOIRA – Passione per la musica e desiderio di socializzazione all’interno di un gruppo in cui creare e far crescere nuove amicizie. Sono questi i principali tratti salienti che contraddistinguono li corpi musicali di Cantoira. Se poi questa passione viene tramandata e curata tanto da superare il secolo, allora significa che il desiderio di proseguire è davvero forte e vincente.

La Banda Musicale di Cantoira e la Cantoira Junior Band in collaborazione con il Comune la Proloco e il Gruppo Alpini presentano infatti il concerto “Ripartiamo da 101”.

Giovedì 26 agosto

L’appuntamento è per giovedì 26 agosto alle 21,15 a Cantoira nel Campo di pallavolo. In caso di maltempo il concerto si svolgerà nel Salone delle Feste.

«Lo scorso anno -spiegano – avremmo dovuto festeggiare il centesimo anniversario di fondazione, ma a causa del Covid non ci è stato possibile. Quest’anno abbiamo deciso di organizzare tre concerti in Valle e l’ultimo sarà giovedì sera qui a Cantoira. Il titolo “Ripartiamo da 101” si riferisce proprio a questo».

Una lunga storia ricca di soddisfazioni

La banda musicale di Cantoira nasce infatti al termine della Grande Guerra da squadre di musicisti autodidatti con il nome di Società Musicale di Cantoira.

Nel 2019 viene aperto un corso di formazione bandistica a cui si iscrivono circa 40 giovani seguiti dal maestro Lorenzo Teppati. La sera del 5 gennaio 1920, in occasione dell’apertura del Carnevale, la società fa la sua prima uscita. Sarà invece al maestro Simone Bottino fondare la Cantoira Junior Band.Quest’ultima nasce nell’autunno del 2017 come iniziativa interna al corso di orientamento bandistico della banda musicale di Cantoira.

Lo scopo

Lo scopo spiegano è quello di riunire i giovani che vogliono scoprire il meraviglioso e spesso bistrattato mondo della musica per banda. La junior Band svolge un’attività intermedia propedeutica alla banda, poiché inserisce i ragazzi all’interno di un gruppo di loro coetanei, in modo tale da rendere più spontanea l’interazione tra loro e creare un’identità comune. La formazione ha al suo attivo molti concerti sul territorio e ha partecipato al primo festival per bande giovanili in memoria del maestro Piero Cerutti. il gruppo è formato dagli allievi dei corsi di strumento e dei membri più giovani della banda.