• Gio. Dic 2nd, 2021

la Grafite

Natura, eventi, territorio

A Balme si studiano i flussi turistici per poterli gestire in modo più ordinato e sostenibile

DiElena.Caligiuri

Nov 24, 2021

BALME -. Si è tenuto la scorsa settimana l’incontro in videoconferenza fra il Comune di Balme e  i partner del progetto SpeciAlps 2 di CIPRA, l’organizzazione non governativa, autonoma e senza scopo di lucro che si impegna per la protezione e lo sviluppo sostenibile delle Alpi fin dal 1952.

«Anche Balme fa parte di questo progetto – spiega il sindaco Gianni Castagneri – Il progetto speciAlps 2 si propone di sensibilizzare le persone alla protezione della natura e del paesaggio nelle Alpi e di sviluppare misure per la gestione dei flussi turistici. Si vorrebbe arrivare a gestirli in modo più ordinato e sostenibile.

In questa prima fase abbiamo analizzato i dati che vedono una maggiore utenza in alcuni periodi dell’estate e anche in determinati momenti dell’inverno. Dovremmo trovare delle soluzioni concrete, magari cercando degli esempi in altre parti delle Alpi e vedere come calibrarli al meglio sul nostro territorio».

Gli obiettivi del progetto SpeciAlps 2

Raccogliere esempi di gestione dei flussi turistici di successo, svilupparli e metterli a disposizione come fonte di ispirazione.

Avvicinare i visitatori e gli abitanti delle quattro regioni pilota agli ambienti naturali di pregio delle Alpi e sensibilizzarli alla loro protezione.

Promuovere la cooperazione transnazionale nello spazio alpino, con regioni pilota che si scambiano informazioni in occasione di incontri internazionali.

Diffondere la Convenzione delle Alpi come principio guida per i comuni e le regioni, affrontando in particolare le questioni del turismo sostenibile, della tutela della biodiversità e del paesaggio.

Il progetto contribuirà a far sì che gli ospiti e gli abitanti delle regioni pilota agiscano con rispetto e apprezzino gli ambienti naturali e senza danneggiarli.

I risultati del progetto ispireranno anche altre regioni delle Alpi nella gestione dei flussi turistici e nella protezione della natura.

(foto di Giuseppe De Troia)