• Ven. Dic 9th, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Chiude il Progetto ExplorLab: comunicazione, promozione e creazione per migliorare la qualità del sistema turistico

DiElena.Caligiuri

Giu 24, 2022

LANZO – Obiettivo: migliore la qualità del sistema turistico. Mercoledì 22 Giugno, presso il “Graies Hub” di Lanzo Torinese (TO), il GAL Valli di Lanzo ha ospitato l’incontro di chiusura ufficiale dedicato al Progetto ExplorLab, con la partecipazione di tutti i partner e gli amministratori coinvolti. Il Progetto è stato realizzato grazie ai fondi europei nell’ambito del Programma di Cooperazione Interreg V-A Francia-Italia 2014-2020 ALCOTRA PITER “GRAIES LAB”, ovvero il Piano Integrato Territoriale nato con l’obiettivo di incrementare l’attrattività turistica delle aree montane e rurali in modo sostenibile, a vantaggio dei territori, dei loro fruitori e degli operatori attivi negli stessi.
Un progetto di carattere transfrontaliero, che ha coinvolto nello specifico le Valli di Lanzo Ceronda e Casternone, le Valli del Canavese, l’Unitè des Communes Valdotaines Grand-Paradis in Valle d’Aosta e tre partner francesi e che si è concretizzato attraverso attività di comunicazione, promozione, creazione e valorizzazione di spazi e itinerari di scoperta del territorio, accanto alla sperimentazione di servizi innovativi, con l’obiettivo condiviso di migliorare la qualità del sistema turistico dei territori interessati.
La giornata è stata l’occasione per illustrare in via conclusiva le iniziative messe in campo e gli straordinari risultati ottenuti, confrontandosi su quella che è stata un’esperienza importantissima di crescita e di arricchimento reciproco, nonostante le difficoltà riscontrate nel percorso, legate soprattutto al periodo della pandemia.
Tra i presenti all’incontro, coordinato dal Direttore del GAL Valli di Lanzo Ceronda e Casternone Mario Poma e dalla dottoressa Claudia Cominotti, hanno preso la parola il Presidente del GAL Valli di Lanzo Ceronda e Casternone Claudio Amateis, il Direttore del GAL Valli del Canavese Giorgio Magrini, il Presidente del Consorzio Turistico Valli di Lanzo Livio Barello e, in collegamento, la dottoressa Carla Gatti, Direttrice della Comunicazione per la Città Metropolitana di Torino. Oltre ai “connazionali”, tutti presenti i protagonisti transfrontalieri del progetto, che hanno illustrato gli interventi realizzati nei loro specifici territori.


Ma cosa è stato fatto sul territorio del GAL Valli di Lanzo Ceronda e Casternone? La risposta è, per cominciare, il luogo stesso dell’incontro, il Graies Hub, centro polifunzionale e multimediale dedicato all’outdoor realizzato proprio nell’ambito di Explorlab: spazi adeguati e dotati di tecnologie digitali pensati per gli operatori,  dove poter organizzare meeting, workshop e momenti di co-working, sia in presenza che a distanza.

Il progetto “parte” quindi dal Graies Hub, ma “corre” molto più lontano, attraversando l’intero territorio valligiano con l’“AnelloCerondaMountainBike”, il risultato forse più importante e impegnativo raggiunto dal GAL con il Programma Alcotra Italia-Francia. E poi la mappa digitale dedicata all’outdoor, dove il turista può trovare tutte le informazioni utili relative a percorsi per trekking e ippoturismo; palestre di roccia; rafting, canoa e kayak; punti panoramici; musei e attrattive culturali; strutture ricettive; aree camper; centri noleggio attrezzatura sportiva e molto altro (la mappa è pubblicata al link https://turismovallidilanzo.it/valli-di-lanzo-experience/).
La giornata si è conclusa con un pranzo conviviale presso il Devil’s Bridge a Lanzo e una simpatica pedalata pomeridiana con le ebike lungo l’AnelloCerondaMountainBike offerta a tutti i partner francesi e italiani, che hanno potuto apprezzare la bellezza dei nostri territori e la competenza degli accompagnatori ebike.

Tutti i progetti realizzati sul territorio dal GAL attraverso il progetto europeo ExplorLab sono consultabili sul sito del GAL nella sezione “Media” al link www.gal vallilanzocerondacasternone.it/pubblicazioni-2/