• Ven. Dic 9th, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

A Cantoira il 2 e 3 luglio torna la Fiera dell’Artigianato. Presentato il 23 il docufilm dove CNA testimonia la ripresa dell’economia alpina

DiElena.Caligiuri

Giu 25, 2022

CANTOIRA – I volti dell’economia artigiana, il loro lavoro, la loro storia e la grande capacità del “saper fare” che resiste anche nei momenti più difficili.

L’artigianato tipico delle Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone torna n fiera, a Cantoira, per il XXIII anno, il primo dopo la pandemia, nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 luglio con un progetto espositivo interamente rinnovato a cura della CNA Torino, su incarico del Gal. Il curatore della mostra, Vitaliano Alessio Stefanoni, responsabile Comunicazione della CNA Torino, evidenzia ≪il grande lavoro di rinnovamento che è stato condotto a partire da gennaio, grazie alla collaborazione con Gal e Comune di Cantoira, ma anche ascoltando le esigenze e le richieste delle aziende di territorio≫. Il risultato sarà una fiera nuova, che punta all’eccellenza dei prodotti del territorio alpino, aperta però anche al commercio di qualità per diventare vetrina a tutto tondo dell’economia delle Valli di Lanzo Ceronda Casternone.

Naturale, sostenibile, circolare, a filiera corta: l’economia che difende il Pianeta

Tre le principali novità di questa edizione: il focus sulle nuove opportunità di sviluppo per l’economia alpina con la scelta del tema «Naturale, sostenibile, circolare, a filiera corta: l’economia che difende il Pianeta»; il ruolo della manifestazione che intende diventare vetrina a tutto tondo dell’economia valligiana, aprendo ai prodotti agroalimentari di territorio e al commercio; la narrazione multimediale dell’artigianato tipico. Anche sotto la spinta dei due Distretti del Commercio di area appena costituiti – Axima sull’Unione montana Alpi Graie e Valli di Lanzo Ceronda e Casternone sull’omonima Unione montana – la Fiera dell’artigianato tipico di Cantoira intende offrire ai turisti e agli abitanti del territorio una rappresentanza il più possibile completa dell’economia alpina, fatta di piccoli operatori, punto di riferimento strategico per le singole comunità. Ad organizzare la fiera che si terrà come di consueto nel padiglione del Trambié e nelle sue vicinanze, sarà quest’anno CNA Torino che ha ricevuto l’incarico direttamente dal Gal Valli di Lanzo Ceronda Casternone e che proseguirà il suo impegno a favore delle imprese sulla traccia solcata lo scorso anno. Nel 2021, CNA propose a Gal e Comune di Cantoira la realizzazione del docufilm #impresecheresistono per raccontare storie di resilienza alla pandemia nei comuni delle Valli di Lanzo Ceronda e Casternone, facendo della XXII edizione della manifestazione, il 3 luglio, una «fiera di persone, di volti e narrazioni d’impresa».

“Gli artigiani delle Valli di Lanzo”

Quest’anno, forte di quell’esperienza, CNA ha realizzato una decina di videointerviste per raccontare i mestieri tipici dell’artigianato valligiano che, insieme, andranno a comporre il docufilm «Gli artigiani delle Valli di Lanzo», primo episodio di una biblioteca multimediale dei mestieri di montagna che crescerà negli anni. Le video interviste montate singolarmente, verranno proposte in fiera in prossimità degli spazi espositivi degli artigiani coinvolti per narrare attraverso le immagini la fatica e la passione dei mestieri dell’artigianato alpino. La fiera vedrà protagonisti 45 espositori tra area esterna ed interna, rappresentativi dei mestieri artigiani del territorio del Gal, con qualche qualificata presenza di attività commerciali locali. Per scelta del Comune di Cantoira, la partecipazione è gratuita e la selezione è stata effettuata tra aprile e maggio in collaborazione con Gal e CNA.

Taglio del nastro sabato 2 luglio alle 17

La fiera sarà aperta al pubblico il sabato dalle 10 a tarda sera e la domenica dalle 9.30 alle 19.30. Sono previsti stand gastronomici a cura della Pro Loco Cantoira per la cena del sabato e il pranzo della domenica (sabato, dalle 21.30 è previsto uno spettacolo musicale). Il taglio del nastro in presenza delle autorità è in programma per sabato 2 luglio alle ore 17. Il 3 luglio, inoltre è previsto un saluto del Presidente dei Giovani Imprenditori CNA Enrico Vaccarino, perché l’obiettivo dell’iniziativa è proprio quello di valorizzare i giovani imprenditori della Valle.

Il docufilm “Gli artigiani delle Valli di Lanzo” prodotto da CNA Torino per il Gal Valli di Lanzo Ceronda Casternone e per il Comune di Cantoira a cura di Vitaliano Alessio Stefanoni, per la regia di Marco Giaimo sarà tra le grandi novità di questa edizione della fiera. Il docufilm è stato presentato in anteprima a Cantoira giovedì 23 giugno alle ore 18.30 presso il Salone delle feste a cura della Sindaca Franca Vivenza, del Presidente del Gal Claudio Amateis, del presidente della Cna Ciriè- Lanzo, Claudio Levra e del rappresentante di Artimont Renato Merlo. Sette le aziende coinvolte: la Mefin di Finotto e Merlo (Givoletto), la falegnameria di Alberto Griglione (Lanzo) e la Fratelli Miele marmi (Lanzo), la carpenteria Fratelli Teppa (Ceres), la falegnameria Fratelli Gagliardi (Chialamberto) e la falegnameria Fratelli Vivenza (Cantoira). E saranno proprio le loro storie, estratte da questo docufilm, a caratterizzare questa edizione della ripartenza della fiera: verranno utilizzate nell’area espositiva di ciascun artigiano per testimoniare per immagini il lavoro degli artigiani, impreziosendo l’esposizione.

«Dopo lo stop forzato del 2020, nel 2021 – spiega il sindaco di Cantoira, Franca Vivenza – abbiamo voluto dare comunque un segnale di continuità, per dimostrare che la Fiera dell’Artigianato era e rimane un punto fermo non solo per Cantoira, ma per tutte le Valli di Lanzo, Ceronda e Castrernone. Abbiamo pensato ad un’edizione alternativa, privilegiando i volti dei suoi protagonisti. E abbiamo voluto premiare quelle aziende che hanno resistito in questo terribile periodo di pandemia, dimostrando un fortissimo attaccamento al territorio. Tutto questo è stato possibile grazie a Gal, Cna e Pro loco: i tre pilastri che, insieme al Comune, hanno sempre contribuito all’ottima riuscita di questa manifestazione. Quella del 2022 sarà l’edizione della ripartenza e del rilancio≫.