• Ven. Dic 9th, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Groscavallo Mountain Festival: due settimane di spettacoli, feste, libri, cibo, camminate e artigianato

DiElena.Caligiuri

Lug 27, 2022

GROSCAVALLO – Dal 6 al 21 agosto ritorna il “Groscavallo Mountain Festival”: due settimane di appuntamenti centrate sulla vita e sulla cultura di montagna, tra spettacoli, camminate, libri e cultura, feste, buona tavola, attività artigianali e prodotti genuini, nella splendida cornice e nell’aria pura delle Alpi Graie in Val di Lanzo.
Il Festival giunge quest’anno alla quarta edizione e fa il suo ritorno dopo due anni di forzata sospensione dovuta al Covid. “Dopo la pandemia tante persone hanno riscoperto la montagna e la bellezza della sua natura incontaminata. Siamo molto contenti di poter offrire nuovamente quest’anno anche gli appuntamenti del Festival, tante occasioni per divertirsi e per conoscere la realtà alpina della nostra zona” commenta il sindaco di Groscavallo Giuseppe Giacomelli.
Il Groscavallo Mountain Festival ha infatti lo scopo di intrattenere, divertire, coinvolgere il pubblico, ma anche, o soprattutto, quello di far conoscere la montagna nei suoi vari aspetti. Si rivolge a villeggianti e residenti, come pure agli abitanti della pianura che – anche se molto spesso non lo sanno – possono raggiungere velocemente il Comune più alto della Val Grande di Lanzo un’ora di auto da Torino, poco più di mezz’ora da tante località limitrofe.
“La nostra montagna è protagonista, accogliente, viva e aperta al dialogo con la città” spiega l’assessore a Cultura e Turismo Maria Cristina Cerutti Dafarra “Nel Festival faremo sperimentare elementi di vita delle Terre Alte e avremo anche qualche ospite che arriva dalla pianura, ma tutti legati al territorio. Alcuni protagonisti di questa edizione tornano dopo il successo riscosso in anni scorsi e lo fanno con entusiasmo”.
La realtà delle “Terre Alte” presentata in questo Groscavallo Mountain Festival è vasta, forse più di quanto si potrebbe immaginare. Ci sono storie di grandi imprese alpinistiche, margari, ristoranti o B&B della zona, prodotti tipici, cibi genuini e tutto quanto tradizionalmente ci si aspetta dalla montagna. A questi si aggiungono altre esperienze locali: gruppi musicali delle valli, che esprimono le tipiche sonorità franco-provenzali oppure il rock; attori originari della zona o che da anni trascorrono a Groscavallo le vacanze; scrittori che villeggiano in valle o che proprio vi sono nati e risiedono; un’associazione del posto all’avanguardia nell’economia circolare. Tutte realtà che il Festival ha voluto riunire, consapevole del loro valore, e in alcuni casi della loro già acquisita notorietà, per presentarli al pubblico degli affezionati e di chi le scopre per la prima volta.


Gli appuntamenti sono molti e adatti a diverse tipologie di pubblico. Si comincia con una tipica festa, quella di Santo Spirito, sabato 6 agosto, e si va fino alla kermesse sportiva e popolare del tiro alla fune sabato 20, nell’ambito delle Valliadi, per poi concludere nella serata di domenica 21 con la musica rock degli anni ’70, ’80 e ’90 del Tony de Tuni Quartet, la Band di Balme, comune della valle limitrofa.
Tra questi estremi si alternano tutti gli altri appuntamenti. Molti gli spettacoli. Sabato 6 ci sono le musiche franco-provenzali di La magna canta. Seguono, per il teatro, In capo al mondo, la vita di Walter Bonatti raccontata dalla Compagnia Teatro Invito di Lecco (12 agosto), La notte delle masche, di Mario Bois tra le vie della frazione Forno Alpi Graie (13 agosto), Il pianista sull’oceano (16 agosto), rappresentazione teatrale ancora con Mario Bois, che ritorna per un terzo appuntamento il 19 con Mi si è ristretto Shakespeare!. Bois vive Fossano, ma è originario di Pialpetta, una delle frazioni di Groscavallo. Altro abitante della pianura ma legato a Groscavallo è Marco Bova, che trascorre abitualmente le sue vacanze a Migliere, altra frazione di Groscavallo, il quale domenica 7 recita e commenta il canto III dell’Inferno di Dante. Tra gli spettacoli non poteva inoltre mancare il concerto della nota Banda Musicale del vicino comune di Cantoira, diretta dal maestro Simone Bottino (9 agosto).
Numerosi sono gli appuntamenti legati alle camminate e alla mobilità sostenibile, dalle escursioni guidate con degustazioni, a cura del CAI di Lanzo, al Gias Alpetta e al Gias Signori, (rispettivamente 7 e 17 agosto), alla Giornata di mobilità “Green”, con Tours in e-bike accompagnati da istruttore (sempre 7 agosto). Una giornata speciale della mobilità è poi dedicata l’11 agosto alle persone con disabilità, attraverso una passeggiata naturalistica accompagnata da racconti, leggende, contatti con animali, che terminerà con pic-nic collettivo, nell’ambito di Sentieri e Saperi Senza Barriere, progetto “Montagna che unisce” in collaborazione con il CIS di Ciriè ed i CAI di Lanzo.
Per i più piccoli ci sono la Caccia al tesoro alpino, che mescola il divertimento a un istruttivo percorso di ricerca (10 agosto) e i laboratori creativi di economia circolare di CICALAB a cura di Al Cicapui (9 e 17 agosto). La stessa associazione Al Cicapui (di Migliere, frazione di Groscavallo) organizza anche la Refresh Conference, sulla propria esperienza di impatto sociale dell’economia circolare (11 agosto).
Non mancano i libri. C’è il nome noto dello storico, già assessore regionale alla Cultura, Gianni Oliva, che il 10 agosto presenta il suo La bella morte, come pure scrittori di valle: sono villeggianti di Cantoira Nonno Giovanni e Nonno Luciano, i due autori di Nonni in servizio attivo (presentato da Nonno Luciano l’8 agosto), mentre vive in valle e ne è originario E.C. Bröwa, autore del romanzo L’albero, che racconta la vita di un bosco di queste montagne (17 agosto).
Momento centrale del Groscavallo Mountain Festival, nel calendario e per importanza, è la Grande festa dell’Agricoltura di montagna di sabato 13 e domenica 14 agosto, quando si susseguiranno mercato dei prodotti tipici di qualità delle Terre Alte, mostra mercato del food e dell’artigianato, esposizione di razze bovine e caprine delle Valli alpine, dimostrazione di mungitura e di caseificazione a cura dei produttori locali, oltre a giochi, animazione per i bambini e la serata conviviale di domenica al Palafestival.
Il Festival è realizzato dal Comune di Groscavallo con la Pro Loco di Groscavallo. Ha il contributo dell’Unione Montana Alpi Graie e la collaborazione di Consorzio Operatori turistici Valli di Lanzo, sezione del CAI di Lanzo, Comitato per il recupero dei beni storici e religiosi di Groscavallo. Ha il patrocinio di Regione Piemonte, Consiglio regionale del Piemonte, Uncem Piemonte e Città metropolitana di Torino.

IL PROGRAMMA COMPETO

Sabato 6 Agosto

  • Festa di Santo Spirito

Nell’omonimo borgo storico di Pialpetta. S. Messa ore 10,00 e successivo, tipico incanto. A cura della Pro Loco la preparazione di una deliziosa polentata, cui seguiranno canti e balli.

  • La magna canta

Serata di musiche franco-provenzali. Il gruppo coinvolgerà tutti con ghironde, scacciapensieri e curende.

Ore 21.00, Palafestival

Domenica 7 Agosto

  • Escursione guidata con degustazioni, con il CAI di Lanzo al Gias Alpetta (famiglia Tommasone)

Ritrovo ore 8.30 in piazza a Pialpetta (necessaria la prenotazione al 348/7275655).

  • Giornata di mobilità “Green”, organizzata a cura dell’Unione Montana Alpi Graie con KOM

Tours in e-bike di mezza giornata con istruttore al mattino e al pomeriggio.

  • Marco Bova recita e commenta il canto III dell’Inferno dantesco

Ore 21.00, Palafestival

Lunedì 8 Agosto

  • Nonni in servizio – Nonni sulle barricate

Nonno Luciano presenta il libro suo e di Nonno Giovanni Nonni in servizio attivo.

Ore 21, Palafestival

Martedì 9 Agosto

  • CICALAB: laboratori creativi di economia circolare

A cura di Al Cicapui ASD – APS

Ore 10,30-12,00, Palafestival

  • Concerto della Banda Musicale di Cantoira.

Ore 21, Palafestival

Mercoledì 10 Agosto

  • Caccia al tesoro alpino.

Per bambini e non solo… un divertente ed istruttivo percorso di ricerca.

In giornata

  • Un tuffo nella storia. Gianni Oliva presenta il suo ultimo libro La bella morte.

Ore 21.00, Palafestival

Giovedì 11 Agosto

  • Sentieri e Saperi Senza Barriere – Progetto Montagna che unisce

Passeggiata naturalistica con persone con disabilità. Racconti, leggende, contatti con animali.

In collaborazione con il CIS di Ciriè ed il CAI di Lanzo. Con pic-nic per i partecipanti.

Ritrovo in mattinata al Palafestival

  • Refresh Conference. L’impatto sociale dell’economia circolare: case history Al Cicapui & Partners

Con rinfresco offerto dall’Associazione; gradita la prenotazione.

Ore 21.00, Palafestival

Venerdì 12 Agosto

  • In capo al mondo – In viaggio con Walter Bonatti

La Compagnia Teatro Invito, di Lecco, racconta la vita del grande alpinista, esploratore e giornalista bergamasco.

Ore 21.00, Palafestival

Sabato 13 e domenica 14 Agosto

  • Grande festa dell’Agricoltura di montagna

Mercato dei prodotti tipici di qualità delle Terre Alte.

Mostra mercato del food e dell’artigianato

Esposizione di razze bovine e caprine delle Valli alpine

Dimostrazione di mungitura e di caseificazione a cura dei Produttori locali

Giochi ed animazione per i bambini

Durante la giornata

Sabato 13

  • La notte delle masche

La Pro Loco di Groscavallo porterà Mario Bois e le sue masche tra le chintane di Forno Alpi Graie.

Ore 21.00

Domenica 14

  • Chiusura della Festa dell’Agricoltura di montagna con la cena

Tutti a tavola con i nostri allevatori – Serata conviviale (con prenotazione obbligatoria entro il 10 agosto al n. 339/4834475).

Ore 20 circa, Palafestival

Martedì 16 Agosto

  • Il pianista sull’oceano, rappresentazione teatrale con Mario Bois

A cura della Pro loco di Groscavallo.

Ore 21.00, Presso il B&B Ca’ d’Ambra di Bonzo.

Mercoledì 17

  • Escursione guidata con degustazioni, il CAI di Lanzo al Gias Signori (famiglia Troglia Gamba)

Ritrovo ore 9.00 in località San Bartolomeo – necessaria la prenotazione al 335/5694257.

  • CICALAB: laboratori creativi di economia circolare.

A cura di Al Cicapui ASD – APS

Ore 10,30-12,00, Palafestival

  • Scrittori di valle L’Albero di E. C. Bröwa

Presentazione e dialogo con l’Autore.

Ore 21.00, Palafestival

Venerdì 19

  • Mi si è ristretto Shakespeare! Rappresentazione teatrale di e con Mario Bois

A cura del Comitato per il recupero dei beni storico-religiosi di Groscavallo.

Al termine estrazione dei premi della Lotteria organizzata dal Comitato.

Ore 20,30, Palafestival

Sabato 20

  • VALLIADI – Tiro alla fune – gare tra gli atleti partecipanti alle Olimpiadi delle Valli di Lanzo

Ristoranti, trattorie di Groscavallo e la Pro Loco offriranno pasti a prezzo convenzionato.

Ore 9.30-19 circa, Area Otto Villaggi

Domenica 21

  • Tony de Tuni Quartet conclude il GMF

Un viaggio nella musica rock degli anni ’70 – ’80 e ’90 con la Band di Balme.

Ore 21.00, Palafestival