• Lun. Ott 3rd, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Mèisòst e il suo falò fa rinascere la voglia di organizzare, festeggiare, vivere. Ceres catalizza l’attenzione con tre giorni di Patronale

DiElena.Caligiuri

Ago 17, 2022

CERES – Tradizione, voglia di divertirsi, unità d’intenti. Qualcosa di più di una Patronale, ma un’intera comunità in festa.

Ceres, insieme ai priori Silvia & Gianluca e Irene & Alessandro hanno saputo condividere con tutti coloro che numerosi hanno preso parte alla Patronale dell’Assunta tre giorni di festa, musica e celebrazioni. Dopo gli anni di pandemia sono però ritornate le courende, il falò, i fuochi d’artificio, momenti emozionanti dove si è potuta rivivere la gioia di trascorrere del tempo insieme.

Il 14 dopo la Novena dell’Assunta e il falò, l’orchestra “Michael Capuano” ha rallegrato con i suoi ritmi e per finire uno spettacolo pirotecnico, se pur ridotto per l’ordinanza ministeriale, davvero suggestivo con lo sfondo della chiesa parrocchiale .

E poi ancora spazio allo sport con il Torneo Mèisòst, e il 15 messa e processione, nel pomeriggio Intrattenimento musicale con “| musicanti di Halanwà”, serata danzante con l’orchestra «Giuliano&l Baroni” e alle 23 abbattimento del falò alto più di 25 metri.
Il 16 agosto Santa Messa in onore di S. Rocco, pomeriggio dedicato ai bambini nel piazzale Grande Torino, mercatino, con oltre trenta bancarelle, fiaccolata e serata danzante con “Sonia De Castelli”.

Tanti momenti differenti ricchi di partecipazione ed impegno, dove ciascuno ha saputo donare tempo, capacità e passione.

≪Da diversi anni non si vedeva un’affluenza così elevata in tutti e tre i giorni – commenta il sindaco Davide Eboli – Grande merito va ai priori che hanno organizzato con Pro Loco e Amministrazione un evento strepitoso. Un ringraziamento particolare va ai priori, a don Claudio e a tutte le associazioni e volontari che rappresentano la vera forza del nostro comune, fa piacere organizzare qualcosa e vedere una risposta simile.

In tanti hanno offerto tempo e passione per l’organizzazione di tutti gli eventi nei tre giorni. Noi cercheremo sempre di migliorare perché Ceres e le Valli vengano conosciute come un territorio da scoprire e valorizzare per i prodotti, le attività, il patrimonio storico e l’accoglienza che sanno dare≫.

E proprio di coinvolgimento ha parlato don Primo durante la Novena. ≪Siamo abituati ad andare alla Novena di Natale, ma non a ferragosto. Qui però è festa Patronale, la vostra festa Patronale. Vedere poi tutta la popolazione coinvolta, grandi e piccini, partecipare alla festa, alla preparazione, vedere i priori così giovani esser presenti tutte le sere alla Novena che qui è di 10 giorni, perché San Rocco è compatrono, è davvero bello. Ecco questa esperienza mi ha colpito, la recita della cinquina da parte di questi piccoli priori è toccante. Porterò questa esperienza ceresina per sempre con me≽.