• Dom. Nov 27th, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Oltre 70 i partecipanti alla cena della 32esima delegazione del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico

DiElena.Caligiuri

Nov 16, 2022

VALLI – Prontezza negli interventi, coordinamento e spirito di collaborazione. La 32esima delegazione del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS), con i suoi 102 volontari che operano sul territorio delle Valli di Lanzo, si è riunita venerdì 11 presso l’Osteria di Campagna a Cudine di Corio per una cena di delegazione con i volontari, familiari e simpatizzanti.

Oltre settanta i partecipanti della delegazione composta dalle cinque stazioni alpine: Ala di Stura, Balme, Forno Alpi Graie, Lanzo e Usseglio.

≪A causa della pandemia per tre anni non è stato più possibile riunirsi – ha commentato durante la serata Livio Berta, responsabile della 32esima delegazione – questa sera mi inorgoglisce vedere così tanti partecipanti, un segnale evidente della voglia di tornare a vivere momenti di convivialità. Voglio ricordare cinque nostri volontari che sono andati avanti, Gianfranco Ferro Famil, Bruno e Luigi Berardo, Virgilio Bergero, Matteo Feltro. Un grande applauso inoltre va ad Antonio Perino, per molti anni a capo della stazione di Usseglio, per il riconoscimento di volontario emerito nell’ambito del soccorso alpino≫.

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) è un servizio di pubblica utilità, del Club Alpino Italiano e provvede al soccorso degli infortunati, dei pericolanti e al recupero dei caduti nel territorio montano, nell’ambiente ipogeo e nelle zone impervie del territorio nazionale. Contribuisce inoltre alla prevenzione e vigilanza delle attività riguardanti gli sport di montagna e alle attività speleologiche in queste stesse zone. Essendo anche una struttura nazionale operativa del servizio nazionale della protezione civile presta attività al di fuori dell’ambiente montano in caso di calamità naturale.

Il CNSAS si articola sul territorio attraverso 21 Servizi costituiti ognuno per ogni regione o provincia autonoma dello Stato italiano. Ad essi convergono Delegazioni alpine e Delegazioni speleologiche che a loro volta racchiudono i Nuclei operativi, chiamati Stazioni, cui spetta il compito di portare soccorso. Le Stazioni alpine sono 242, mentre quelle speleologiche sono 27.