• Mar. Apr 23rd, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Il Santuario di San Vito di Nole al 51° posto in tutta Italia ne “I luoghi del Cuore 2022” del Fai

DiElena.Caligiuri

Feb 24, 2023

NOLE – Il Santuario di San Vito di Nole al 51° posto nella classifica nazionale “I Luoghi del Cuore 2022”, iniziativa del “FAI Fondo per l’Ambiente Italiano”.

A comunicarlo nella conferenza stampa di ieri, giovedì 23 febbraio, presso la Sala Consiliare del Municipio di Nole, i rappresentati del Comune, della Parrocchia e dell’Abbadia di San Vito in collaborazione con la Delegazione FAI di Ivrea e Canavese: Luca Bertino, Sindaco di Nole, Don Antonio Marino, Parroco di Nole, Nella Falletti Gemignani, Vice Capo Delegazione FAI di Ivrea e Canavese, Claudia Audi, Assessore del Comune di Nole, Federico Valle, Abbadia di San Vito.

Un ottimo risultato che ha premiato gli sforzi fatti in questi anni e in questo ultimo periodo e che, proprio nella sua azione di tutela e promozione del territorio ha saputo coinvolgere anche i giovani. La conferenza, infatti, è stata anche occasione per ringraziare gli Istituti Scolastici: l’Istituto Comprensivo di Nole, Istituto Superiore Aldo Moro di Rivarolo, Istituto Comprensivo di Forno Canavese, Istituto Superiore Paritario Edoardo Agnelli di Torino, Scuola Secondaria di I Grado Paritaria Don Bosco di San Benigno Canavese, Scuola Secondaria di I Grado Paritaria Federico Albert di Lanzo Torinese.

Con 5300 voti il Santuario è arrivato al 51° posto su 38.800 luoghi nella classifica nazionale, 9° posto su 3.647 luoghi nella classifica regionale, 1° posto in Canavese e Valli di Lanzo nella classifica territoriale, 1° posto tra le chiese dell’Arcidiocesi di Torino nella classifica diocesana.
Il Santuario di San Vito martire si trova nella parte più a sud del paese, in aperta campagna, all’incrocio delle strade percorse un tempo dai carri che andavano dal centro di Nole al torrente Stura e di là dal torrente stesso fino a Grange di Nole. L’edificio fu eretto nella seconda metà del Cinquecento. Vi si conservano oltre 500 quadretti ex voto, uno splendido altare ligneo del Settecento e pregevoli affreschi seicenteschi. L’uso e l’affluenza dei fedeli al Santuario nei secoli passati, era tale da richiedere la presenza di una persona che si occupasse dell’apertura e delle pulizie. Si fecero allora costruire due stanze per ospitare un “eremita” o “romito” così detto perché viveva in questo luogo lontano dal centro abitato.

Ora si punta al recupero dell’antica casa dell’eremita

Il comitato “Abbadia di San Vito Nole” che da quasi 150 anni si occupa della manutenzione e promozione del bene, insieme alla Parrocchia e al Comune, desiderano recuperare l’antica casa del romito per la realizzazione di uno spazio museale. E il risultato ottenuto permetterà di accedere al bando per poter finanziare il progetto.

≪Con il raggiungimento di 2500 voti – spiega Federico Valle – si può partecipare al bando Fai che uscirà fra pochi giorni e noi ci candideremo con questo progetto ambizioso. Voglio anche cogliere ‘occasione per ringraziare le scuole e le associazioni per l’aiuto e il sostegno. I giovani per noi sono fondamentali per riuscire a trasmettere alle nuove generazioni l’importanza di tutelare il nostro patrimonio storico e artistico≫.

Narrate gente la vostra terra

Nell’ambito del censimento “I Luoghi del Cuore”, il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano ETS, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, lancia il contest Narrate, gente, la vostra terra e invita tutti gli italiani a narrare il proprio luogo del cuore con un racconto vocale. Dal 16 febbraio al 15 settembre sarà possibile inviare il proprio racconto, della durata massima di 4 minuti, tramite WhatsApp al numero 366.6266326. Il vincitore, selezionato dallo scrittore Antonio Scurati, verrà annunciato a novembre e il luogo raccontato sarà oggetto di un progetto di valorizzazione del valore di 5.000 euro, a cura del FAI.

Un messaggio intimo e personale che diventerà il racconto corale di un’Italia da riscoprire, anche grazie al contributo di personaggi italiani del mondo della cultura. Oltre ai contributi dello scrittore Antonio Scurati e della giornalista Marta Stella, sul sito www.iluoghidelcuore.it sono già disponibili gli audio di Alessandro Baricco, Sonia Bergamasco, Francesco Guccini, Valeria Parrella, Francesco Piccolo, Bianca Pitzorno, Massimo Popolizio, Stefania Rocca.

Per tutta la durata del contest, i racconti selezionati dalla giornalista Marta Stella verranno pubblicati sui canali social e sul sito del FAI.

Per scaricare il regolamento e avere maggiori informazioni: www.iluoghidelcuore.it