• Sab. Mar 25th, 2023

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Ciriè rende omaggio all’universo femminile con diversi eventi. L’8 marzo verranno ricordate le donne del passato e del presente che hanno dato lustro alla Città

DiElena.Caligiuri

Mar 2, 2023

CIRIE’ – In occasione della Giornata internazionale della donna 2023, la Città di Cirié rende omaggio all’universo femminile con eventi di diverso respiro, dedicati alle donne ma rivolti a tutti i cittadini.

SABATO 4 MARZO

Si inizia sabato 4 marzo presso la palestra della Scuola Elementare Don Bosco dove prenderà il via “Non ho più paura”, il corso gratuito di autodifesa e antiaggressione rivolto a tutte le donne che vogliono sentirsi più sicure nelle situazioni critiche che si possono presentare nella vita quotidiana.
Organizzato dall’ASD Centro Judo Team, e realizzato con il patrocinio e la collaborazione della Città di Cirié, della FIJLKAM Piemonte e della Fondazione Istituto Ernesta Troglia, il corso si articolerà in due lezioni ed è stato progettato per aiutare ad affrontare il pericolo, insegnando le basi di un’autodifesa globale che parte dalla prevenzione per arrivare, attraverso la difesa verbale, ad una vera e propria difesa fisica, tenendo conto delle disparità spesso notevoli tra aggressore e aggredita.

Il corso si divide in macro argomenti: difesa personale, preparazione fisica, psicologia (il modulo di preparazione fisica si terrà nel corso della settimana tra il 4 e l’11 marzo). Il secondo appuntamento è previsto per sabato 11 marzo (orario 9.00/13.30). Per informazioni e iscrizioni Segreteria asd Centro 3397497336.

DOMENICA 5 MARZO

Si continua domenica 5 marzo, alle ore 21.00, con lo spettacolo “Brevi interviste con uomini schifosi”, parte della Stagione Teatrale della Città di Cirié, organizzata in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo: tratto dal libro di David Foster Wallace, è un puzzle di micro-racconti che svelano, con aguzza drammaticità, la condizione del maschio contemporaneo e il delicato equilibrio dei rapporti tra i due sessi nella società attuale. Ne emerge un affresco comico, grottesco e doloroso di perversioni e meschinità, di ambizioni e violenze, di fallimenti e cinismo; ritratti che compongono un polittico di voci e vite, “colonna sonora” ideale per riflettere sui temi che accompagnano la celebrazione della Giornata internazionale della donna. Saliranno sul palco due attori magnetici, Lino Musella e Paolo Mazzarelli, per la regia di Daniel Veronese.
I biglietti sono in vendita presso lo Sportello del Cittadino, negli usuali orari di apertura al pubblico.

MERCOLEDì 8 MARZO

Sarà invece ospitata nella Sala Consiliare di Palazzo D’Oria la serata organizzata dall’Amministrazione
comunale per mercoledì 8 marzo, alle ore 20.45 e dedicata alle “Donne di Cirié”. Un evento “a spasso nel
tempo” per scoprire insieme alcune donne della nostra città che per motivi diversi si sono distinte nella loro professione e per la passione con cui hanno intrapreso le sfide della vita. Sarà l’occasione per ricordare la storia di donne “di ieri” che hanno dato vita a realtà molto importanti per la vita della nostra città e che ora camminano sulle gambe di altre donne, insieme a donne di oggi che operano nella cultura e nel sociale all’interno delle associazioni della città. Una serata particolare, che come sempre offrirà momenti “a sorpresa”, che continua il fil rouge inaugurato dall’Amministrazione Comunale all’inizio del primo mandato: presentare, cioè, le eccellenze al femminile della città, volti e nomi che hanno contribuito a creare la città di Cirié come oggi la conosciamo, e donne del futuro. Dalle donne di Cirié, infine, apriremo lo sguardo verso le donne del mondo – e in particolare le donne di quelle parti del mondo oggi in grande difficoltà, tra guerre e oppressioni – con approfondimenti e letture.
La serata è ad accesso libero e gratuito: tutte le ciriacesi – e i ciriacesi – sono invitati a partecipare.

≪La Giornata internazionale della donna – commenta la Consigliera delegata alla Cultura Domenica Calza – è un’importante ricorrenza nata per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche delle donne, sia le discriminazioni di cui le donne sono state e sono ancora oggetto. È essenziale che sia celebrata sottolineando il suo profondo significato e noi abbiamo voluto farlo partendo ancora una volta dalle donne di Cirié, di oggi come di allora. Per l’occasione fra le donne del passato che hanno dato lustro a Ciriè vorremmo ricordare la maestra elementare, che era stata anche sindacalista Cisl, Marisa Romano Carmazzi, suor Clementina, la nota commerciante Felicita Vittone, con una vita spesa al volontariato e Wally e Nerina Peroni, le maestre che hanno reso famoso l’Istituto musicale Cuneo e insegnato musica a centinaia di bambini e ragazzi, molti dei quali ora sono affermati musicisti≫.
≪Quest’anno la Giornata internazionale della donna – dichiara il Sindaco Loredana Devietti – ha un significato ulteriore, ancora più profondo. Le notizie provenienti dall’Iran sulle vessazioni nei confronti delle donne sono sconvolgenti, così come le tante storie di sofferenza femminile, e non solo, vissute nelle terre dilaniate dal conflitto in Ucraina da più di un anno, e ci impongono di continuare a difendere il ruolo della donna, in Italia e nel mondo. Un ruolo preponderante, da coltivare con cura e costanza, per far sì che le nuove generazioni imparino a riconoscere il valore della persona in quanto tale, al di là di ogni distinzione di sesso. Per questo invitiamo soprattutto i giovani a partecipare alla serata che abbiamo organizzato per l’otto marzo: sono eventi come questi che ci permettono di scoprire il coraggio, la costanza e la dedizione di chi prima di noi ha lavorato per emergere, per distinguersi e per rendere Cirié la città che noi oggi amiamo e di cui siamo orgogliosi≫.