• Mer. Feb 28th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Erano saliti sul “tetto dell’Europa”, dopo trentadue anni, la rimpatriata a Lanzo

DiElena.Caligiuri

Mar 2, 2023

LANZO – ≪Da quando siamo saliti sul “tetto d’Europa”, il Monte Bianco, sono trascorsi trentadue anni, poco più, poco meno. I ragazzi di allora oggi sono cresciuti, sono diventati donne e uomini affermati nella società e nel mondo del lavoro, molti sono madri e padri di famiglia, noi accompagnatori invece. siamo diventati solo più vecchi≫. A parlare sono gli accompagnatori, che per ricordare quei piacevoli momenti hanno organizzato una piacevole sorpresa.

Sabato 25 marzo alle 20,30 ci sarà un ritrovo nei locali della sede della scuola media Albert di Lanzo e, dopo la cena, seguirà la proiezione di un video tratto dalle diapositive dell’epoca.

Trentadue anni fa, un gruppo di ragazze e ragazzi di un’età compresa tra i 14 e i 18 anni saliva sulla vetta del Monte Bianco accompagnata da esperti accompagnatori di alpinismo giovanile del C.A.I. dalla via normale italiana.

TREKKING NEL GRUPPO DEL ROSA DAL 20 AL 24 AGOSTO 1991

Non solo la salita sul tetto d’Europa ma nel 1991, tra il 20 e il 24 agosto, questi giovani sono stati anche protagonisti di un avvincente trekking di 4 giorni nel gruppo del M. Rosa salendo alcune vette significative come il Castore, La capanna Margherita e il Cristo delle Vette nonché la traversata dal rifugio Quintino Sella alla capanna Gnifetti, attraverso il passo del naso del Lyskam.
Dal 22 al 26 agosto 1990 i ragazzi presero parte a un trekking, nelle Alpi Marittime, tra l’allora parco dell’Argentera (oggi delle Alpi Marittime) e il parco Nazionale francese del Mercantour con visita alle incisioni rupestri nella valle delle Meraviglie.

≪Tutto questo dovrebbe, ancora oggi, renderci orgogliosi: la tenacia con cui questa magnifica avventura è stata affrontata, l’impegno profuso, indipendentemente dall’età: la gioia, l’allegria e la volontà di essere stati partecipi di un ambito progetto che ha unito e accomunato giovani e meno giovani su un palcoscenico di rara bellezza: la montagna.
Molto è stato il lavoro di preparazione, fatica, sudore ma anche tanta allegria, solidarietà, disponibilità e condivisione d’ideali da parte di tutti. Non resta che dire: noi lassù, siamo saliti≫.
≪Un doveroso ringraziamento anche a distanza di molti anni – concludono – all’ente parco delle Alpi Marittime (ex Argentera) e al parco Nazionale Francese del Mercantour che ci hanno fornito, per tutta la durata del trekking, l’accompagnamento completamente GRATUITO dei i loro guardiaparco. Un grazie particolare va ai guardia parco italiani e a Patrik Rossi, Patrich Oliviero e Tovati Christiane del parco nazionale francese del Mercantour≫.

Per informazioni e prenotazioni (entro e non oltre il 21 marzo) tel: 3474280289.

TREKKING NEI PARCHI ARGENTERA-MERCANTOUR