• Mar. Mag 21st, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

“La siccità come conseguenza dei cambiamenti climatici”, nel Convegno di sabato 13 maggio a Lanzo

DiElena.Caligiuri

Apr 12, 2023

LANZO – “L’acqua è un diritto di base per tutti ali esseri umani: senza acqua non c’è futuro. L’accesso all’acqua è un obiettivo comune. Esso è un elemento centrale nel tessuto sociale, economico e politico del paese, del continente, del mondo. L’acqua è democrazia”. Ad affermarlo Nelson Mandela, premio Nobel per la pace. Un argomento quello dell’acqua che mai come in questo periodo sta destando interrogativi e discussioni.

Le istituzioni, gli enti, i cittadini si interrogano su un futuro dove l’”oro blu” diminuisce e diventa sempre più importante riuscire a preservarlo.
Parlarne è già un primo passo. Questo è l’intento del Convegno “La siccità come conseguenza dei cambiamenti climatici” di sabato 13 maggio organizzato dalla Città di Lanzo, dall’associazione COMALPI (Comunità Alpina Aps) e da Meteonetwork.

L’appuntamento, che si terrà a partire dalle 10 al LanzoIcontra, in piazza Rolle a Lanzo, toccherà argomenti come i cambiamenti climatici nei territori alpini, la comunicazione e informazione meteorologica, la risorsa idrica in Valle, i rifugi alpini alla prova dei cambiamenti climatici. i rischi naturali e le problematiche ambientali, la pianificazione di strutture per il servizio idrico, esperienze di gestione delle strutture idriche e gli indirizzi per l’uso consapevole dell’acqua.
«La nostra iniziativa di organizzare un convegno sul tema dell’acqua e dei cambiamenti climatici- spiegano dall’associazione COMALPI – può trasformarsi in un momento d’insieme dove affrontare le diverse problematiche possibili. Crediamo che sia opportuno parlarne ora, creare un confronto, grazie agli interventi di relatori esperti, e magari iniziare a ipotizzare delle soluzioni che possano concretizzarsi nei prossimi anni.
Pertanto vorremmo invitare fin d’ora sindaci, amministratori, cittadini a partecipare al convegno del 13 maggio. A breve verranno fornite più precise indicazioni su orari e interventi. Perché l’acqua è un bene prezioso che coinvolge tutti e l’apporto di ciascuno, con le proprie competenze e capacità, è già una grande risorsa».

Foto di Giuseppe De Troia