• Mer. Lug 24th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

SOLO ANZIANI. Cosa fare quando capita un evento imprevisto che modifica le abitudini quotidiane

DiElena.Caligiuri

Apr 19, 2023

Servizio a cura di Roberta Caglio

COSA FARE QUANDO:
Capita un evento imprevisto che modifica le abitudini quotidiane
Man mano che si avanza con l’età iniziano a manifestarsi le varie forme di decadimento fisico e
psichico , che fanno sì che la persona anziana abbia la necessità di un sostegno continuo e costante
per lo svolgimento delle attività più di routine come l’igiene personale o le pulizie casalinghe.
Tali necessità fanno sì che, nel momento in cui sia presente, la famiglia debba iniziare a prendere dei
provvedimenti in tal senso, occupandosi lei stessa della persona o, in alternativa, scegliendo di
affidarne la cura ad una persona esterna che li accudisca a domicilio oppure ad una struttura.
E’ comprovato statisticamente che non sempre le famiglie hanno la possibilità di farsi carico di una
persona anziana, sia egli un padre o una madre oppure in alcuni casi di entrambi.
Proprio in questi casi, diventa necessario rivolgersi ad un esterno, che si tratti di una badante
convivente o di un assistente domiciliare a ore o per le notti, o in alcuni casi ad una struttura.


Proviamo a delineare meglio i fabbisogni e le figure di riferimento.
a) Persona Anziana che vive da sola parzialmente autosufficiente
b) Persona Anziana non autosufficiente
In tutte e due i casi si può valutare di prendersi cura in modo domiciliare oppure il ricovero in
struttura
Nell’opzione dell’assistenza a domicilio entriamo nel dettaglio:
a) con un’assistenza a ore che svolga le mansioni di routine, cioè occuparsi dell’igiene personale ,
curare l’alimentazione , fare attenzione all’assunzione dei farmaci e pulizia della casa.
b) Con un’assistenza convivente, badante H24, presente giorno e notte, che si occupa a 360° della
persona.
L’evento improvviso e, ovviamente imprevisto, spesso succede senza preavviso , per esempio una
caduta, un malore oppure un aggravamento di una malattia preesistente.
In questi casi prima di potersi attrezzare per un futuro prossimo , è importante sapere , a grandi
linee , la durata del ricovero e se dopo di esso ci sarà, per prassi e necessità, un periodo di
riabilitazione.
Appurata, in termini di tempo, questa variabile si può incominciare a preparare l’adeguata
assistenza e il relativo ambiente , cioè la casa.