• Mar. Apr 23rd, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Nasce il primo bosco in Italia intitolato a Mahsa Amini insieme alla prima “panchina rosa” delle Valli di Lanzo

DiElena.Caligiuri

Lug 21, 2023

GROSCAVALLO – . Per la prima volta in Italia un bosco viene intitolato alla memoria di Mahsa
Amini, la giovane ragazza uccisa in Iran e diventata in breve tempo un simbolo di protesta a livello mondiale contro le discriminazioni e le violenze nei confronti delle donne. L’inaugurazione avverrà a Groscavallo il prossimo sabato 29 luglio, alle ore 11, nell’ambito del Groscavallo Mountain Festival. Contestualmente, proprio presso il Bosco Mahsa Amini, verrà anche inaugurata la prima “Panchina rosa” della prevenzione delle Valli di Lanzo, realizzata in collaborazione con l’Associazione V. I. T. A. – Vivere Il Tumore Attivamente – ODV.
Si tratta, dunque, di un angolo dedicato al tema della donna, voluto dall’Amministrazione Comunale di
Groscavallo e deliberato all’unanimità dal Consiglio Comunale. Il Bosco Mahsa Amini sorgerà lungo la
Strada degli Alboni, che collega la frazione Pialpetta alla frazione Albone, nei pressi della Stele degli Alpini.
Ha una posizione dominante e panoramica sulla valle sottostante e nel contesto delle montagne che lo
circondano, ed è composto in particolare da alberi di betulla, che fin dai tempi celtici è simbolo di
perseveranza, ma anche di trasformazione e di rinascita.
Il Comune di Groscavallo dedica questo angolo a Mahsa, e a tutte le donne che lottano per le libertà
negate. Al tempo stesso auspica che la sensazione di pace e serenità che qui si respira animi l’avversione ed il contrasto a tutte le forme di violenza contro le donne, ai maltrattamenti, alle persecuzioni, alle minacce e ai femminicidi, sensibilizzando ognuno di noi riguardo ad una delle più devastanti violazioni dei diritti umani.


All’inaugurazione saranno presenti, e porteranno la loro testimonianza, Shirin Rajaei e Pegah Salimpour
del «Collettivo Unveil Iran», e Violet Kimiaee, dell’«Associazione Jina», tre giovani ragazze di origine
iraniana, oltre a Semir Garshasbi, presidente dell’«Associazione Culturale Italia-Iran di Torino». Sarà
inoltre presente lo scrittore Hamid Ziarati.
Proprio in questo contesto, volendo sensibilizzare anche l’importante tema della salute legato alla donna, il Comune di Groscavallo ha deciso di installare e inaugurare la “Panchina Rosa” della prevenzione del
tumore femminile, insieme all’Associazione V.I.T.A. – Vivere Il Tumore Attivamente – ODV, grazie
all’interessamento della sua presidente, Valeria Martano, e alla consigliera Graziella Brunato. Nel
pomeriggio di sabato 29 luglio, alle ore 16,30, presso la Tensostruttura di frazione Pialpetta, sede del
Groscavallo Mountain Festival, l’Associazione V.I.T.A. terrà un incontro divulgativo sulle dodici raccomandazioni del Codice Europeo contro il cancro, proseguendo la campagna Prevenill, progetto di
sensibilizzazione destinato a tutte le fasce d’età.