• Gio. Apr 25th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Cesare Franzina alla guida del Comitato Ponte del Diavolo

DiElena.Caligiuri

Mar 22, 2024

LANZO- Vento di novità al Comitato Ponte del Diavolo, associazione culturale fondata nel 1977 da Ines Poggetto e da trenta personalità di spicco del panorama culturale lanzese. Chiuso il direttivo di Roberto Giardino Calcia (2020-2024) con le elezioni per il quadriennio 2024-2028, lunedì 18 marzo gli undici candidati più votati sabato 2 marzo si sono dati appuntamento per definire le cariche del nuovo direttivo, il quattordicesimo della storia del sodalizio con sede in piazza Gallenga.
All’unanimità, Cesare Franzina entra nell’albo d’oro dei presidenti del Comitato, che registra i nomi di Ines Poggetto, Sergio Papurello, Sergio Peretti, Fabrizio Casassa, Giovanni Rapelli, Renata Bogino e Roberto Giardino Calcia.
Classe 1989, avvocato, Cesare Franzina guiderà il direttivo fino al 2028, anno del cinquantenario, portando in dote l’esperienza come vicepresidente, maturata in due direttivi tra il 2012 ed il 2020.
Usciti dal direttivo, oltre a Giardino Calcia, il segretario Matteo Toffoli e il consigliere Mariateresa Pugliese, a guidare i 289 soci del Comitato Ponte del Diavolo ci saranno altre due novità: Vitaliano Alessio Stefanoni, eletto vicepresidente, come lo fu con Giovanni Rapelli, ed il segretario Giancarlo Morra, alla prima esperienza in assoluto nel direttivo, nonostante le collaborazioni sia come guida, sia come pittore. Confermati nei loro ruoli Renata Bogino (vicepresidente con delega al museo dell’arte tessile lanzese, intitolato ad Ester Fornara Borla) e Domenico Conterno (cassiere per il terzo mandato di fila).

Cesare Franzina e Roberto Giardino Calcia

Proseguiranno il mandato anche i sei consiglieri, dai veterani Valeria Rolando e Giuseppe Cabodi (entrambi al nono direttivo), a Lucia Castagneri, Caterina Leobono, Luisella Rocchietti e Stefania Scaretti.
≪Mi congratulo con Cesare Franzina e con il suo nuovo direttivo – afferma Roberto Giardino Calcia, presidente uscente – Abbiamo chiuso un quadriennio ricco di avvenimenti: sessanta iniziative, di cui 17 che hanno rappresentato una novità assoluta; quindici sono state svolte in collaborazione con altre associazioni del territorio, a riprova della volontà di stringere relazioni con realtà come la Pro Loco, il
CAI, l’abbadia di San Lorenzo e Sebastiano, l’Università della Terza Età e il gruppo “Un ponte per un sorriso”, solo per citare le principali…
Riassumendo, abbiamo organizzato nove gite ed altrettante conferenze, otto rievocazioni storiche, sei presentazioni del Comitato e dei suoi gruppi di lavoro sia in Lanzo, sia nei paesi limitrofi. I tre libri dati alle stampe hanno ampliato e portato in doppia cifra i titoli della nostra collana editoriale, mentre due spettacoli folkloristici hanno richiamato l’anima più popolare del sodalizio>>.

Ora tocca al XIV direttivo, che farà il suo esordio ufficiale lunedì 15 aprile, quando andrà in scena la prima delle due “Giornate Medievali” per le scuole lanzesi.