• Gio. Dic 1st, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Il turismo ad Usseglio va di pari passo con agricoltura e ambiente e …fa vedere le stelle. Progetti e novità alla 25 Mostra della Toma

DiElena.Caligiuri

Lug 10, 2021

“Per questa edizione ci siamo mobilitati in ritardo rispetto agli anni precedenti, partendo in sordina e con qualche incertezza”, ha esordito il Sindaco, “dato il delicato periodo del post-pandemia che tutti ben conosciamo. Ma abbiamo lavorato al fine di far ripartire la Mostra della Toma in sicurezza, e ci siamo riusciti, dando un segnale importante di ripresa: la Montagna continua a vivere e ha bisogno del turismo e della gente per farlo. Un turismo che è strettamente connesso con l’Agricoltura, quindi con la tutela dell’ambiente e la valorizzazione del lavoro dei margari. Proprio a questo proposito verrà inaugurato Sabato 17 Luglio, qui al Lago dietro La Torre, un nuovo Alpeggio, realizzato anche grazie al contributo della Regione Piemonte”. 

Il primo saluto ufficiale della “25^ Mostra Nazionale della Toma di Lanzo e dei Formaggi d’Alpeggio” non poteva non arrivare dal Sindaco di Usseglio, Pier Mario Grosso, che ha voluto ringraziare fin da subito la presidente della Pro Loco Attilia Brachini, i volontari e tutti gli ussegliesi che, collaborando in sinergia, hanno permesso la ripresa della manifestazione. Dopo il taglio inaugurale, è stato offerto un ricco Aperitivo a base dei prodotti valligiani a tutte le autorità presenti. Alle ore 19.00 è stata aperta in Fiera anche l’area “Street Food” con la migliore cucina toscana servita in abbinamento a un’ampia gamma di birre artigianali. La serata è proseguita con l’esibizione del gruppo artistico – musicale “Blu L’azard”, un suggestivo incontro tra clarinetto, sax, violino, fisarmonica e cornamusa, il tutto armonizzato dalle voci e intervallato dai suoni delle pietre.

BORSA OMAGGIO E TESSERA PUNTI

All’interno della stessa Mostra Mercato, i visitatori troveranno un’altra novità, anche questa pensata per promuovere e incentivare l’acquisto dei prodotti del territorio: una borsa omaggio e una Tessera Punti che riconosce, per ogni 50 euro spesi presso gli Stand valligiani, un buono di 10 euro da poter nuovamente utilizzare nell’acquisto dei prodotti locali. Presenti all’apertura della Mostra Mercato numerose autorità locali e regionali, tra cui il Presidente del Consiglio Regionale Stefano Allasia e il Vicepresidente della Camera di Commercio di Torino Enzo Pompilio d’Alicandro. Anche il dottor Allasia ha sottolineato come il 2020 sia stata “una parentesi difficile, dove il lavoro della Regione non si è mai fermato; al contrario, si è incentivato lo sviluppo di metodi alternativi di promozione del territorio al fine di superare la crisi generata dalla pandemia.

VALORIZZAZIONE DELLE ECCELLENZE E ESPORTAZIONE VERSO NUOVI MERCATI

Un rilancio dell’economia locale che deve basarsi sulla valorizzazione delle sue eccellenze, anche in termini di esportazione verso nuovi mercati: un insieme di paesaggi, sapori e profumi in cui la Toma di Lanzo, accanto a tutti i Prodotti del Paniere della Provincia di Torino, gioca un ruolo fondamentale.” Idea condivisa anche dalla Camera di Commercio di Torino, come emerge dalla parole del suo Vicepresidente il dottor D’Alicandro: “Crediamo fortemente in questo evento; lo abbiamo sempre sostenuto e continueremo a farlo. Con l’iniziativa “Torino Cheese” e i nuovi progetti collegati, dedicati al turismo esperienziale, vogliamo mettere al centro i prodotti locali, portando i visitatori ad assaggiare i formaggi direttamente negli Alpeggi dove vengono prodotti. Conoscere la filiera è fondamentale per comprendere il valore culturale ed economico di quello che abbiamo sulla tavola.”  Valori e programmi condivisi anche dai rappresentanti degli altri Enti che hanno presieduto l’evento, tra cui il Presidente di “Turismo Torino”,  Maurizio Vitale, che ha esaltato il valore della Mostra, in grado di conquistarsi il titolo di “nazionale”, e del territorio di Usseglio, coinvolto con alcune delle sue strutture ricettive, come  l’Albergo Ristorante Furnasa, nel progetto transregionale Piemonte – Francia “Montagne a la cart”, dedicato alla valorizzazione dell’offerta gastronomica e delle realtà della ristorazione del territorio montano.

UNA CASA IN LEGNO CON TETTO APRIBILE E UNA SFERA DI VETRO PER VEDERE LE STELLE

Presenti anche il Presidente dell’Unione Montana Valli di Lanzo Gianluca Togliatti, il Presidente dell’Unione Montana Alpi Graie Gian Luca Blandino e il Presidente del GAL Valli di Lanzo Ceronda e Casternone Claudio Amateis: “Come strumento per la messa in campo delle risorse sul territorio montano, il nostro GAL sarà in grado di veicolare sull’area delle tre valli, nei prossimi anni, quasi 32 milioni di euro; un opportunità molto preziosa, che borghi come Usseglio, capaci di mettere in piedi eventi come questo, dimostrano di essere in grado di saper sfruttare. Tra i progetti già finanziati dal GAL qui a Usseglio, Comune ricco di strutture ricettive, nell’ottica di un incentivo al turismo che sia innovativo ma anche sostenibile, ce ne sono già due: il primo è quello delle “StarsBox”, in parte già realizzato in Località Pian Benot, presso l’Alpeggio Menzio: un’accogliente casetta di legno, dal tetto totalmente apribile, per addormentarsi guardando il cielo stellato a 1650 mt. Il secondo, in procinto di partire, è quello dello Skylodge, una grande sfera di vetro anch’essa studiata per godersi le stelle all’insegna del total comfort.

SUBVIA DI PUNTA LANCE PER IL TURISMO INVERNALE

Altro progetto importante studiato sul territorio di Usseglio è quello della Subvia di Punta Lance, con l’obiettivo di incrementare in modo decisivo il turismo invernale, già molto significativo in quest’area. La Montagna è e rimane un pezzo importantissimo del settore turistico regionale e lavorare in sinergia sarà la chiave per farlo crescere”. Anche Livio Barello, Presidente del Consorzio Operatori Turistici Valli di Lanzo, lo sottolinea: “Occorre puntare su un turismo che valorizzi l’enogastronomia di qualità, e il nostro Consorzio lo sta facendo anche attraverso la creazione di una collaborazione più forte con le valli vicine, ovvero con il Canavese e il Biellese”. Presenti anche la Coldiretti di Torino con Pier Mario Barbero. Al “Taglio della Toma” non potevano mancare i Sindaci dei Comuni vicini, tra cui: il Sindaco di Viù Daniela Majrano, il Sindaco di Ciriè Loredana Devietti Goggia, il Sindaco di Ala di Stura Mauro Garbano, il Sindaco di Cantoira Franca Vivenza, il Sindaco di Cafasse Daniele Marietta, il Sindaco di Lemie Giacomo Lisa e il Vice Sindaco di Pessinetto Sergio Marietta.

LA FESTA ENTRA NEL VIVO OGGI E DOMANI

La festa entra nel vivo oggi, Sabato 10 Luglio e continua domani Domenica 11 Luglio: in entrambe le giornate, dalle 9,30 alle 19.30, troverete gli Stand della Mostra Mercato con tanti prodotti gastronomici e artigianali; i profumi e i sapori della Toscana vi aspettano invece nello Street Food fino a mezzanotte; da non perdere, l’Alpeggio Didattico dedicato alla Toma e al Burro di Montagna, pensato soprattutto per i più piccoli, e le passeggiate guidate alla scoperta dei boschi e delle frazioni di Usseglio (oggi, alle ore 15,  e domani alle ore 11.15 e 16.30). Oggi in programma: alle 16 inaugurazione del nuovo allestimento del Museo Civico Alpino “A. Tazzetti” e stasera, alle ore 21.00, l’imperdibile spettacolo cabaret in compagnia del duo comico “Marco & Mauro”.

Ma non finisce qui: l’evento riprenderà il prossimo weekend, Sabato 17 e Domenica 18 Luglio, con l’arrivo in fiera delle razze bovine e ovine del territorio e tante altre sorprese.