• Ven. Mag 20th, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

“Risottata alpina” con il gruppo delle Penne Nere di Balangero

DiElena.Caligiuri

Ott 15, 2021

BALANGERO – Sempre attive sul territorio, in modo particolare in questi ultimi periodi così complicati, le Penne Nere di Balangero partecipano e promuovono varie manifestazioni, dalla raccolta dei fondi come quella di Telefono Azzurro, alla colletta alimentare, senza dimenticare le manifestazioni sezionali e nazionali dell’Ana.

Sabato 23 ottobre alle ore 20

Il gruppo Alpini organizza per sabato 23 ottobre alle ore 20 presso la sede in corso Dottor Borla 1 una gran “Risottata alpina” con un ricco menù (affettati misti, lingua in salsa, carpaccio di manzo, risotto con i funghi, risotto con salsiccia e porri, formaggio, dolce, frutta di stagione, caffè e vino bianco, rosso e acqua. Per prenotazioni telefonare al 340 54 25 815 entro il 20 ottobre. Durante la manifestazione verranno rispettate tutte le normative anti covid vigenti, indispensabile il Green pass.

Una lunga storia che nasce nel 1924

Gli alpini di Balngero possono vantare una lunga storia. Nascono nel 1924 con Giuseppe Canale che rimane in carica fino all’inizio della Seconda Guerra mondiale. Durante il periodo bellico del ’39 al ’46 il gruppo cessa la propria attività. Nel ’56 poi il socio Ettore Massa rifonda il gruppo e rimane in carica come capogruppo per i successivi tre anni. Negli anni successivi furono eletti a capo gruppo Vincenzo Maglietta, Michele Cardone, Emilio Nesi, Mario Vallino, Gianni Giraudo, Alessio Baima, Claudio Vallerini.

«Nel 2008 – spiegano i componenti del gruppo alpini – ci fu un cambio generazionale in quanto il gruppo era sull’orlo dello scioglimento. Il socio Pietro Cardone convocò un’assemblea durante la quale venne eletto un nuovo direttivo e venne nominato capogruppo. A febbraio 2009 venne eletto a capo gruppo Gianvittorio Feroldi al quale seguì nel 2011 Walter Cardone in carica fino al 2014 dove venne letto l’attuale capogruppo Giancarlo Perino».

Grandi attività per le Penne Nere di Balangero

Tante le attività e i momenti che hanno reso grande l’opera degli alpini. Nel 1979 bisogna ricordare l’inaugurazione del sacrario alpino di San Biagio con la sua maestosa scalinata, (voluta dal capogruppo Mario Vallino che andò avanti alcuni mesi dopo), che porta alla cappella di San Biagio , completamente restaurata dalle Penne Nere.  A luglio 2019, poi, proprio a Balangero, in concomitanza del 95º anno di fondazione del gruppo e del 40º anno dell’inaugurazione del sacrario alpino di San Biagio, si è tenuta la festa del 99º anno della fondazione della sezione di Torino che ha visto un grande afflusso di alpini e simpatizzanti.