• Ven. Gen 21st, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Il dono degli operatori del mercato storico di Lanzo ai reparti Hospice, Medicina e Lungodegenza

DiElena.Caligiuri

Dic 29, 2021

LANZO – La solidarietà e gli aiuti diventano ancora più preziosi quando sono concreti e frutto di sacrifici. Un segnale importante in questo periodo sì di festa, ma anche così difficile e particolare.

Martedì 28 dicembre

Nel pomeriggio di martedì 28 dicembre di fronte all’ingresso principale dell’Ospedale di Lanzo, i delegati del mercato settimanale cittadino – Agostino Asinari e Carlo Destafanis – hanno ufficialmente consegnato ai Reparti Hospice, Medicina e Lungodegenza due assegni simbolici (€ 800 per l’Hospice ed € 1,700 per Medicina/Lungodegenza), corrispondenti alla donazione di € 2.500 complessivi effettuata a favore della struttura ospedaliera.

Alcune immagini della consegna degli assegni. Foto di Giacomo Pessarossi


Tale somma è il risultato di quanto gli operatori del mercato storico di Lanzo hanno raccolto al loro interno in occasione di alcuni mercati straordinari effettuati nel 2021, nel periodo luglio-novembre, organizzati in accordo e collaborazione con l’Amministrazione Comunale. La scelta del giorno per questa consegna ufficiale non è stata casuale, proprio perché da più di 800 anni (anniversario festeggiato nel 2019) il martedì a Lanzo è giorno di mercato.
Alla presenza di una rappresentanza del personale medico ed infermieristico dei reparti, del Dott. Corrado Vallino per la Direzione Medica Ospedaliera, della Dott.ssa Maria Luigia Spaccapietra per conto della Direzione Generale ASLTO4 ed in qualità di Direttore di Distretto, del maresciallo dei Carabinieri Paolo Spataro e di Don Luigi Magnano, il Sindaco di Lanzo Fabrizio Vottero B. (accompagnato dal Vicesindaco Fabrizio Casassa e dall’Assessore alla Sanità Ernestina Assalto) ha ringraziato personalmente e sottolineato il gesto degli operatori del mercato, peraltro in un periodo in cui la loro attività è stata economicamente penalizzata dalla emergenza sanitaria legata al Covid-19.
Al ringraziamento del Sindaco, si sono affiancati i ringraziamenti da parte dei dirigenti e del personale dell’ASLTO4 presenti.

Un segnale concreto

Un segnale concreto che richiama ancora una volta in modo significativo il forte legame tra l’ospedale lanzese ed il territorio, tra l’ospedale e la gente che vive e lavora sul territorio di Lanzo e delle sue Valli; a tal proposito, anche il Sindaco e gli Assessori della Città di Lanzo presenti hanno voluto ribadire fermamente alla Direzione dell’ASLTO4 la necessità di salvaguardare la struttura e riprendere quanto prima possibile i servizi ovvero le attività sanitarie sospese a causa della pandemia, in modo che questo legame non resti solo un aspetto affettivo, ma torni invece ad essere a tutti gli effetti un riferimento costante e rassicurante per i bisogni della popolazione, così come già manifestato in più occasioni all’Assessorato Regionale alla Sanità.