• Sab. Mag 21st, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

“EGOISTI”, il film sugli operatori umanitari di Medici Senza Frontiere venerdì 18 marzo a Ciriè

DiElena.Caligiuri

Mar 1, 2022

CIRIE’ – Raccontarsi, far emergere le emozioni ed emozionare. Venerdì 18 marzo, alle ore 15.15, Medici Senza Frontiere (MSF) presenta a Ciriè “Egoisti”, il docufilm con voce narrante di Stefano Accorsi realizzato lo scorso anno in occasione del cinquantenario della grande organizzazione umanitaria internazionale.
La proiezione, gratuita e aperta al pubblico, si svolge presso l’Istituto Troglia (via Cibrario 14, Ciriè) nell’ambito delle attività dell’a.a. 2021-2022 dell’Università della Terza età di Ciriè delle Valli di Lanzo, che organizza l’appuntamento insieme ai volontari del Gruppo MSF di Torino.
“Egoisti” (56 minuti) offre un punto di vista diverso sull’azione umanitaria, attraverso le persone che ne fanno una scelta di vita, tra l’“egoismo” di seguire quella via e un’esistenza proiettata verso gli altri. A raccontarsi sono infatti operatori umanitari e loro familiari che svelano sé stessi, parlando dei motivi che li hanno spinti, del rischio, dell’impegno, della prima volta, dell’impotenza, degli incontri, della passione, del ritorno, dell’inesprimibile, in contesti fatti di catastrofi, guerre, grandi emergenze, pandemie e carestie. Si esprimono senza filtri, lasciando libere le emozioni, nell’anno in cui ricorrono i 50 anni di azione umanitaria di MSF. “Egoisti” è stato premiato in diversi festival internazionali e nazionali.

Claudio Bertoldo dialogherà con il pubblico

A commentare il documentario con il pubblico interviene Claudio Bertoldo, operatore umanitario di Medici Senza Frontiere con una decina di missioni alle spalle nella qualità di logista, gli specialisti che si occupano di costruzioni, trasporto di merci e personale, comunicazioni, acqua e servizi igienico-sanitari, veicoli e motori, attrezzature, infrastrutture ecc., rendendo possibile l’attività medica anche nelle zone più remote. Claudio Bertoldo ha svolto, tra le altre, missioni in Mozambico, Repubblica Democratica del Congo, Italia, Haiti. «Sono nato dalla parte fortunata del mondo – spiega Claudio parlando della sua decisione di lavorare per MSF – a un certo punto della mia vita ho capito che era giunto il momento di fare qualcosa per chi si trovava in condizioni più disagiate. Il mio piccolissimo contributo per riequilibrare le enormi disparità del pianeta». Claudio dialogherà con il pubblico raccontando le proprie esperienze sul terreno e anche gli aspetti più personali: la distanza dai familiari, l’impatto emotivo di tante situazioni estreme, la strana sensazione di ogni ritorno a casa.
Alla proiezione saranno presenti anche volontari del Gruppo di Torino di Medici Senza Frontiere, con materiali informativi sull’organizzazione e sulla propria attività. Il Gruppo, attivo in tutto il Piemonte e in Val d’Aosta, ha una pluriennale tradizione di collaborazione con le Unitre ma giunge per la prima volta a Ciriè. L’appuntamento, in programma da tempo ma più volte rimandato a causa della pandemia si può ora finalmente realizzare.
Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili, nel rispetto della vigente normativa anti Covid-19; obbligo di Green Pass.
Informazioni: unitrecirie@alice.it; 011.921.43.50
Sito ufficiale del film: https://www.egoiste.film