• Sab. Mag 21st, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Menzione speciale per il film documentario PARADIS-E realizzato dal viucese Flavio Giacchero insieme a Luca Percivalle e Francesco Cusanno

DiElena.Caligiuri

Mar 21, 2022

VIU’ – Le Valli di Lanzo continuano ad essere una fucina di cultura. Il film-documentario PARADIS-E realizzato dal viucese Flavio Giacchero insieme ai due monferrini Luca Percivalle e Francesco Cusanno ha ottenuto una Menzione Speciale alla prestigiosa selezione del 21° GLOCAL FILM FESTIVAL (10 – 14 marzo 2022) presso il Cinema Massimo di Torino. Ideato dall’Associazione Piemonte Movie, il GLOCAL FILM FESTIVAL conta oltre 20 anni di attività sul territorio regionale nella valorizzazione della cinematografia locale grazie al contributo di Regione Piemonte e Fondazione CRT, il patrocinio di Città di Torino e Città Metropolitana di Torino, in sinergia con Film Commission Torino Piemonte, Museo Nazionale del Cinema e Torino Film Festival. Cinque giorni di Festival, proiezioni e ospiti; 68 titoli tra cui 5 documentari del concorso PANORAMICA DOC, tra i quali PARADIS-E, che ha ottenuto appunto una Menzione Speciale: per la capacità di rovesciare gli equilibri del racconto, documentandosi invece di documentare, e di portare sul territorio uno sguardo esistenziale che da personale riesce a farsi universale, rivelando contrasti e sorprese anche attraverso un magistrale lavoro sul suono.
PARADIS-E è girato nel Monferrato ed è stato presentato in anteprima al pubblico nella sua versione “grezza” durante la tappa monferrina del Festival IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori.

I tre autori sono anche i protagonisti del film. Un filmmaker ed un perenne aspirante scrittore liberati dalla pandemia sentono il bisogno di immergersi nella natura. Scelgono un luogo ritrovato, il Monferrato, terra che per loro sa di casa, dopo aver vissuto per molti anni in grandi città. Chiamano con loro un amico musicista perché durante l’emergenza Covid una delle cose che più è cambiata è il paesaggio sonoro intorno a sé. Decidono che in questi tempi di incertezza vogliono andare in cerca di un paradiso. Vicino a loro si trova un luogo sacro, popolare, meta di tanti pellegrinaggi, il Sacro Monte di Crea. È lì che si dirigono i tre attraversando piccoli luoghi selvaggi dietro casa, un’umanità rara, attraversando paradisi ritrovati e altri abbandonati. Chi con una telecamera, chi con il sax, chi con un taccuino e una biro, raccolgono appunti per strada. Chiacchiere, discussioni, momenti di liberazione, attraversano tre giorni del loro cammino alla ricerca del PARADIS-E, quel luogo popolare, a metà tra dialetto e inglesismi, quella raffigurazione effimera della salvezza.

È possibile sentirsi liberi e parallelamente vivere i legami con la terra, le proprie radici, la spiritualità della natura? Oggi, che cosa vuol dire essere felici, aver cura?
Questi sono solo alcuni degli interrogativi che ci suggerisce il documentario PARADIS-E. Quaranta chilometri in tre giorni, lungo un percorso che è la quintessenza del viaggio lento, da uno dei tanti deliziosi borghi che punteggiano il Monferrato, fino a uno dei suoi simboli più noti, il Sacro Monte di Crea. In questo viaggio, il “perdersi”, per i tre protagonisti significa immergersi nella loro terra, in ciò che è stata, analizzando in modo a volte affascinante, a volte spietato come oggi appare, fino ad immaginare come forse sarà, lanciando una distinta provocazione: “i paradisi si sono rotti e ora, dove siamo?”

Le Valli di Lanzo hanno da sempre rapporti con il Monferrato: per le vendemmie, per la pastorizia, per i pellegrinaggi appunto.
Due degli autori, Flavio Giacchero e Luca Perciavalle, hanno già realizzato un film-documentario insieme uscito nel 2017, questa volta girato nelle Valli di Lanzo: LOU SOUN AMIS-IL SUONO AMICO, un lavoro frutto di una lunga ricerca sui suonatori e sull’antica cultura musicale di queste Valli che ha ricevuto numerosi riconoscimenti e apprezzamento del pubblico.

Per chi fosse interessato la prossima proiezione in programma di PARADIS-E sarà il 6 maggio al teatro ZAC! di Ivrea e sarà preceduta da una performance live con musica, video e letture degli stessi autori.

Per proiezioni e info contattare https://www.lablues.it