• Sab. Mag 21st, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

La Fiera dell’Annunziata di Ciriè riparte con il botto: tante le novità proposte e una gran voglia di ricominciare

DiElena.Caligiuri

Mar 29, 2022

CIRIE’ – Vie e piazze di Ciriè ricche in ogni angolo: di attività, prodotti, colori, animali, cultura, solidarietà e di una grande voglia di partecipare. Tre giorni per la Fiera dell’Annunziata che ritorna, dopo due anni di assenza dovuti alla pandemia, rinnovata e accattivante. E il riscontro è arrivato subito con una grande partecipazione di pubblico.

Un’edizione, organizzata in collaborazione con Coldiretti, che ha portato in città tanti espositori e produttori e iniziative legate all’ambiente come quella di ReSOILence, un progetto che sarà attivato nel corso del 2022 dalla Città di Ciriè in partnership con la cooperativa Dalla Stessa Parte e con il sostegno di altri soggetti associati. E poi ancora a spasso con i pony, l’esposizione degli “animali della fattoria”, provenienti dalle cascine del territorio e la tradizionale rassegna di attrezzature, trattori e macchine agricole professionali, e tante attività cinofile. Numerosi gli stand gastronomici e i prodotti locali. L’area nel giardino di Palazzo D’Oria, inoltre è stata tutta dedicata al cibo degli dei con “Cioccoliamo”. Gli angoli “clou” della Fiera di primavera collegati tra di loro hanno così ricreato un “centro commerciale naturale” con esercizi pubblici aperti anche la domenica. Proprio come aperte e visitabili sono state le sale rinnovate di Palazzo D’Oria, la Biblioteca Storica e il suo percorso museale digitale, la Sala di Carlo Emanuele, la Sala dell’Affresco e consiliare e la Quadreria dei Marchesi.

Altrettanto suggestivo il lancio dei palloncini colorati per chiedere la pace in Ucraina organizzato davanti agli occhi di centinaia di persone dalla Proloco di Devesi, che ha deliziato i presenti anche con le loro specialità.

≪Possiamo sicuramente parlare di un’edizione positiva – spiegano dall’Amministrazione comunale – l’organizzazione è stata un po’ più complessa a causa dei due anni di stop dovuti alla pandemia, ma la risposta dei vari operatori è stata decisamente favorevole, anche nell’area del Viale, grazie al ritorno degli espositori, dei concessionari e con l’inserimento sperimentale di una trentina di stand di hobbisti era nuovamente tutto al completo. Decisamente frequentata l’area food di Piazza D’Oria grazie alla Proloco di Devesi ed alcuni stand di street food. Si conferma il trend di crescita per la parte agricola/enogastronomica grazie al prezioso contributo di Coldiretti e del suo segretario di Zona Mario Barbero, praticamente al completo anche l’area dedicata alla parte commerciale di Corso Nazioni Unite e Piazza Castello≫.


≪Le belle giornate con temperature miti – continua l’assessore Fabrizio Fossati – hanno invogliato tantissime persone ad uscire di casa, manifestando il desiderio di tornare all’agognata normalità, anche se il repentino innalzamento delle temperature ha creato qualche disagio alla rassegna Cioccoliamo, purtroppo alcuni espositori hanno rinunciato all’ultimo proprio a causa del caldo che ha anche condizionato gli espositori presenti.
Ritengo doveroso esprimere un sentito ringraziamento alle tante realtà che hanno preso parte a questa edizione ed agli Uffici Comunali e Polizia Locale, grazie alla collaborazione di tutti possiamo archiviare questa edizione positiva e concentrarci sulla Fiera di San Martino, arrivederci a Novembre≫.