• Sab. Mag 21st, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Vestire la primavera: esposizione di abiti e accessori della stilista italo-vietnamita Nga Dang al Museo dell’Arte Tessile Lanzese

DiElena.Caligiuri

Mar 30, 2022

LANZO – Una collezione ispirata alla primavera e ai fiori per la riapertura al pubblico del museo etnografico del Ricamo dopo la pausa invernale. Tre abiti e tre borse, coordinate, che verranno esposte per la prima volta domenica 3 aprile alle 15,30 al Museo lanzese, sono il frutto della contaminazione artistica tra la stilista italo-vietnamita Nga Dang e il Gruppo Ricamare a Lanzo. Per tre mesi, da gennaio a fine marzo, il collettivo interamente femminile delle ricamatrici lanzesi si è riunito al museo, il mercoledì pomeriggio, per costruire insieme alla stilista, torinese di lunga adozione, un percorso creativo che ha permesso la nascita di questa prima piccola collezione ispirata alla primavera e ai fiori: gli elementi stilistici classici dell’Arte Popolana Lanzese, detta anche Ricamo di Lanzo.

Nga Dang, architetto, ha fatto il suo debutto come stilista di moda nel 2021 con i suoi abiti realizzati all’uncinetto prima partecipando a metà settembre alla sfilata condotta da Adriana Volpe per l’industria di filati Tre Sfere di Settimo Torinese e poi a novembre alla sesta edizione della Torino Fashion Week. L’incontro con il ricamo di Lanzo è recentissimo ed è avvenuto a fine dicembre per il tramite della CNA Torino a cui è associata ed è stato un amore a prima vista. Del resto, questa antica tecnica di ricamo, ideata da Elena Mars Albert nel primo decennio del Novecento, ha sempre avuto una spiccata vocazione internazionale: ispirata al ricamo Ungherese, ebbe grande fortuna commerciale fino allo scoppio della Seconda guerra mondiale, raggiungendo i mercati del nord Europa, del Canada e degli Stati Uniti, per poi essere riscoperta negli anni Settanta in chiave locale da Ester Borla Fornara (1927-2014) alla cui memoria il museo lanzese, fondato nel 2009, è stato recentemente dedicato.


La riapertura primaverile del museo sarà anche l’occasione per omaggiare a tutti i partecipanti copia della nuova edizione del depliant promozionale del Museo etnografico di Lanzo, realizzato grazie al contributo di CNA Federmoda. La promozione del museo è stata affidata al Comitato Ponte del Diavolo di Lanzo che ne cura l’apertura da aprile a ottobre, la domenica, con orario 15.30-18.30, e da novembre a marzo su prenotazione, anche per piccoli gruppi, contattando il numero 0123.300.436. La sezione principale del museo è dedicata all’Arte Popolana Lanzese o “Lavoro di Lanzo”: si tratta di una particolare tecnica di ricamo nata in città intorno al 1910 ad opera di Elena Mars Albert che riuscì ad impostare un’attività creativa di tipo sociale per aiutare le ragazze che frequentavano il Circolo Elsa Usseglio. Alla promozione di questa tecnica CNA Federmoda dedica il proprio impegno da quasi quindici anni, promuovendolo in fiere ed eventi nazionali dedicati ai lavori “femminili” (Italia Invita; I Love It) e favorendone la conoscenza tra i propri stilisti associati, anche in considerazione del fatto che questa tecnica di ricamo è stata inserita dalla Regione Piemonte nei disciplinari per la concessione del marchio dell’Eccellenza Artigiana. Nel 2012, su iniziativa di CNA Torino e dell’Istituto Europeo di Design di Torino, il Ricamo di Lanzo è stato protagonista di un progetto di reinterpretazione stilistica che ha ispirato una collezione di gioielli contemporanei sotto la guida della professoressa Daniela Bulgarelli: alcuni dei lavori realizzati dagli studenti dello Ied in collaborazione con i Soci CNA sono esposti nel museo. Nel museo è esposto anche un capo spalla realizzato nel 2012 per l’evento torinese Voce del Verbo moda al Circolo dei lettori, in collaborazione con CNA Federmoda. Si tratta di un capo della sarta torinese Cristiana Righetti per il quale il gruppo femminile Ricamare a Lanzo aveva realizzato all’uncinetto un tulipano ispirato alla tecnica dell’Arte Popolana Lanzese.

Il Museo etnografico del Ricamo Ester Borla è in via Leopoldo Usseglio 8, Lanzo Torinese. Orario estivo: tutte le domeniche dalle 15,30 alle 18. Per prenotare contattare il numero 0123.300.436.
Informazioni: cultura@comune.lanzotorinese.to.it