• Mar. Ott 4th, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

La kermesse “Le Valli in Vetrina” sarà a Ceres dal 22 al 25 aprile, con tante novità, un programma ricco di eventi e un unico obiettivo: promuovere

DiElena.Caligiuri

Apr 4, 2022

Sul giornale on line La Grafite potrete trovare una sezione dedicata a Le Valli in Vetrina con curiosità, immagini, approfondimenti e notizie in continuo aggiornamento

CERES – Territori con grandi potenzialità da offrire, prodotti ricercati e frutto di un grande impegno, proposte ricche di fantasia e originalità. Tutte racchiuse in un unico grande evento “Le Valli In Vetrina” che, dal 22 al 25 aprile, aprirà le porte alle attività e alle iniziative del territorio.
Un’ottava edizione, quella della mostra mercato ceresina, pronta a proporre, dopo due anni di interruzione dovuta alla pandemia, tante novità e appuntamenti differenti, in base ai gusti e alle età.
Una mostra mercato dove troveranno spazio articoli di vario genere, prodotti della tradizione, artigianali e un’ampia scelta di specialità gastronomiche e ricche di gusto.
Proprio come il servizio ristorazione, presente sia a pranzo che a cena, che lascerà spazio domenica 24 aprile alla grande polentata degli Alpini e alla risottata di chiusura di lunedì 25.


Le Valli in Vetrina saranno anche l’occasione per divertirsi, i più piccoli avranno a disposizione il trenino e i giochi gonfiabili, ma potranno soprattutto sfogare tutta la loro irrefrenabile creatività con i laboratori a cura dell’Associazione “Al Cicapui” che si potranno svolgere da sabato fino a lunedì.
L’edizione 2022 vedrà inoltre un’altra importante novità Lou Courendoun, con la presentazione di gruppi musicali e balli itineranti per il paese. Con la famosa courenda sarà impossibile non entrare nel cerchio e ballare. L’antica tradizione delle Valli di Lanzo risuonerà a Ceres e mostrerà tutta la sua eleganza.
Si alterneranno serate con discoteca, intrattenimenti musicali, esibizioni di giovani allievi con canzoni e musica e l’immancabile accompagnamento del Corpo Musicale Alpino di Ceres. E poi ancora momenti culturali e spazi tutti dedicati alla moda.
Domenica un mercatino hobbistico per le vie del paese contribuirà a sviluppare e accrescere l’attrattività e la visibilità delle differenti proposte. Le attività commerciali rimarranno aperte e il Museo delle Genti sarà visitabile domenica e lunedì dalle 10 alle 17,30.
«Dopo due anni di interruzione forzata dovuta alla pandemia Le Valli in Vetrina ritornano – spiega il primo cittadino di Ceres, Davide Eboli – con una marcia e tanta grinta in più. Mai come quest’anno era importante dare un segnale di ripresa, fino all’ultimo le varie disposizioni ministeriali ci hanno lasciato con il fiato sospeso. L’organizzazione di simili eventi comporta un grande lavoro e un’accurata preparazione per far sì che tutto si possa svolgere al meglio e in totale sicurezza. Ma le numerose adesioni pervenute, hanno evidenziato che era davvero arrivato il momento di ripartire. I nostri territori vivono di turismo, di prodotti che derivano dal piccolo artigianato e dalle produzioni locali, realizzati con cura e genuinità: quella di Ceres è una vetrina vera e propria per farsi conoscere e per mostrare al meglio le potenzialità delle Valli.


La kermesse e l’apertura della mostra mercato prenderanno il via nel pomeriggio di venerdì 22 aprile alla presenza delle autorità, di Gianduja e Giacometta della Famija Turinèisa, del Presidente Confartigianato Imprese Torino Dino De Santis e di Chiara Ferraris Artigiano di Eccellenza Maestro Vetraio dell’Associazione “Al Cicapui”. E la serata si chiuderà poi con musica e spettacolo pirotecnico. Ogni giornata sarà scandita da eventi e curiosità che sapranno accontentare partecipanti e pubblico. La Pro loco, il Comune, la Protezione civile, gli Alpini, il Museo delle Genti, con l’aiuto delle associazioni del territorio, saranno impegnate nell’organizzazione della manifestazione e nella sicurezza. Insieme, per cercare di divulgare cultura, storia, natura ed enogastronomia di qualità, con un unico obiettivo: promuovere».