• Sab. Mag 21st, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Un flauto per la pace. Anche Balangero a favore del progetto “Per la gente dell’Ucraina”

DiElena.Caligiuri

Apr 12, 2022

BALANGERO – Un flauto d’oro per dare una speranza, melodie di piccoli flauti colorati per dire all’unisono un chiaro no alla guerra. Nella chiesa della Consolata in tanti sabato 9 aprile hanno assistito a “Un flauto per la pace”, una serata dedicata per la raccolta fondi a favore del progetto di Specchio dei Tempi “per la gente dell’Ucraina”, organizzata dall’Istituto comprensivo di Balangero con letture a cura della compagnia Crocevia Teatrali.

Ad esibirsi Giovanni Miszczyszyn, di origine ucraina, premiato in numerosi concorsi nazionali ed internazionali e docente al conservatorio della Valle d’Aosta, che con il suo flauto ha interpretato brani di Bach, Paganini, Debussy, Mozart, Vivaldi e molti altri.

≪L’idea è nata qualche settimana fa – spiega la dirigente scolastica Maurizia Bianco – così abbiamo pensato di collaborare con il progetto specchio dei tempi e di organizzare un concerto inframezzato da alcune letture utili per far riflettere≫.

Foto di Giuseppe De Troia

Foto di Giuseppe De Troia

Un momento particolare è stato rappresentato dai bambini dell’infanzia di Balangero e Mathi che nel linguaggio dei segni, hanno segnato la poesia di Gianni Rodari “Promemoria”.

≪Vorrei ringraziare – continua Bianco – i genitori, i docenti che i sono resi disponibili per far sì che la serata riuscisse al meglio, alle autorità presenti e a tutti coloro che hanno preso parte alla serata. E così è stato, infatti, sono stati raccolti 1400 euro. Un contributo in più per aiutare a creare, secondo il progetto di Angelo Conti, un villaggio di confine per i profughi che non vogliono lasciare la propria terra≫.