• Sab. Mag 21st, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Una domenica a Le Valli in Vetrina trascorsa all’insegna della moda, dei laboratori creativi, della courenda, della musica e di un pubblico numerosissimo

DiElena.Caligiuri

Apr 25, 2022

CERES – Una giornata ricca di eventi quella di domenica 24 aprile, ma anche caratterizzata dall’alta presenza di pubblico. Fin dal mattino le bancarelle del mercatino hobbistico per le vie del paese hanno accompagnato i visitatori in un itinerario alla scoperta di curiosità e oggetti particolari.

Inoltre la creatività è diventata una meta indiscussa per tanti bambini che con l’associazione Al Cicapui hanno potuto sperimentare nuove tecniche e realizzare dei lavori artistici originali e unici. Impegno e fantasia sono stati gli elementi fondamentali, ma a questi si sono aggiunte le capacità di chi li ha seguiti passo a passo. ≪Anche nella giornata di pioggia come ieri – spiega Chiara Ferraris de Al Cicapui e tutti gli altri artisti che hanno collaborato all’organizzazione dei laboratori – molti bambini hanno deciso di cimentarsi nei laboratori creativi, dalla realizzazione piastrelle in micro-mosaico di vetro cotte nel forno alla realizzazione di manufatti con numerosi materiali di riuso≫.

Dopo la grande polentata a cura degli Alpini di Ceres, il pomeriggio è trascorso con un tocco di colore ed eleganza grazie alla sfilata di moda. In passerella con gli Outfit di “Simona Mode” in collaborazione con L Canton dle Fior”, Karmen Eventi, Stefy Acconciature e Acconciature Anna, undici disinvolte modelle hanno sfilato nel padiglione degli eventi addobbato nei minimi particolari, davanti ad un pubblico numerosissimo e attento. I colori vivaci della moda di quest’anno hanno offerto un tocco di spensieratezza e allegria, una voglia di tornare alla normalità attesa da tutti. Un lavoro e un impegno quello della realizzazione della sfilata che è stato compensato dall’ottima riuscita dell’evento che come ha sottolineato il sindaco Eboli: ≪Quando c’è Simona mode il risultato è sotto gli occhi di tutti≫.

Ma domenica è stata la volta anche de Lou Courendun, la courenda infinita da ballare che ha scatenato tutti i presenti in un vortice di musica, ritmo e armonia. Con la famosa courenda era impossibile non entrare nel cerchio e ballare. L’antica tradizione delle Valli di Lanzo ha risuonato a Ceres in un’esplosione ricca di tradizione.

La serata infine si è conclusa ancora in musica con Intrattenimento musicale in compagnia dell’Orchestra di Mimmo Mirabelli”.