• Ven. Mag 20th, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

“Insieme per ricominciare” e Le Valli in Vetrina ripartono con grandi numeri

DiElena.Caligiuri

Apr 26, 2022

CERES – I momenti più belli della vita sono quelli che, uniti insieme, formano un percorso. E a Ceres il percorso che ha portato all’ottava edizione di Le Valli in Vetrina è costellato di tanti elementi, differenti, particolari, ma tutti carichi di emozioni e di ricordi.

Oltre trecento polente cucinate e servite da Alpini e Pro Loco, tutto esaurito nelle varie serate, un afflusso continuo di pubblico, in particolare nella giornata di domenica, grandi apprezzamenti per l’organizzazione e la coordinazione, ma soprattutto una grande voglia di ricominciare.



«Dopo due anni di interruzione ognuno di noi aveva voglia di rimettersi in gioco – ha commentato il primo cittadino di Ceres, Davide Eboli – anche se i timori iniziali erano molti. Abbiamo capito però che era il territorio stesso a chiederci di ripartire. Abbiamo osato e abbiamo scommesso insieme e i risultati ottenuti in queste giornate ci hanno dato ragione. Qui da noi ci sono artigiani, prodotti di eccellenza che meritano di essere valorizzati. Sostenere le attività è prioritario, soprattutto nei territori montani e promuovere ciò in cui crediamo diventa ora più che mai un punto fermo. Gli espositori sono la nostra forza e la collaborazione di tutti è l’elemento fondamentale per la realizzazione dell’evento. Senza la Pro loco, le associazioni, gli Alpini, la Protezione civile, la Croce rossa, Genta per l’apertura del museo delle Genti, tutto questo non sarebbe neppure pensabile. Il mio ringraziamento va a tutti coloro che, a vario titolo, hanno lavorato per la buona riuscita dell’evento».


Bilancio decisamente positivo anche per il presidente della Pro Loco Roberto Praino, impegnato nella preparazione dei pranzi e delle cene: «La gente aveva davvero bisogno di divertirsi – spiega Praino – di svagarsi e di ricominciare a tornare finalmente alla normalità. Gli espositori hanno creduto nell’iniziativa e il pubblico ha risposto con un entusiasmo davvero sorprendente. Vorrei ringraziare tutti i ragazzi della Proloco, l’Amministrazione comunale che ci supporta sempre, le associazioni, Patrizia Borghesio che da anni si occupa dell’organizzazione dell’evento. Se dovessi dare un titolo a questa edizione sarebbe “insieme per ricominciare”.


Lunedì 25 aprile infine, ultimo giorno di fiera, ha visto però la celebrazione del 77° Anniversario della Liberazione. Durante la celebrazione Don Claudio ha sottolineato come tutte le guerre non abbiano né vincitori né vinti, ma solo vittime. E ancora oggi le persone devono lottare per difendere la propria libertà. Ospite d’eccezione Secondino Poma, detto “Bocia”, 101 anni compiuti due mesi fa, testimone della lotta partigiana, oggi più che mai importante per capire e difendere la libertà e la pace.

≪Con la sua presenza Secondino ci ha reso tutti davvero felici – spiega il sindaco Eboli – oggi c’era un motivo in più per festeggiare. La sua forza, il suo temperamento ci spingono ad andare avanti, a superare le difficoltà e gli imprevisti≫.

Ad intrattenere il pubblico nel pomeriggio la “Fisaorchestra P. Deiro” con l’applauditissima voce solista di Betty Zanellato. Un tocco di curiosità e storia è stato caratterizzato anche dalla raccolta di cartoline d’epoca delle Valli di Luca e massimo Gino.


I veri protagonisti dell’intera kermesse sono stati però gli espositori che con le loro specialità hanno saputo soddisfare i gusti più disparati e offrire il meglio del loro lavoro e delle proprie capacità.
Come migliore stand food è stato scelto “Volersi Bene” di Monica Romanetto, per i prodotti naturali e l’eleganza dell’allestimento, premiato con uno spazio pubblicitario fino alla fine dell’anno sul sito di notizie on line la Grafite. Il miglior stand no food è stato Manifactura Bijoux di Elena Imberti, premiato con l’abbonamento fino al 31/12/2022 al Risveglio.
Per concludere l’estrazione della sottoscrizione a premi della lotteria, una risottata finale e la ripromessa di rinnovare il successo ottenuto con l’edizione 2023 di le Valli in Vetrina.

≪L’augurio ora – ha concluso il sindaco – è che l’evento di Ceres sia il primo di una lunga serie di riaperture e iniziative in tutto il territorio delle Valli. Dobbiamo saper guardare avanti e promuovere deve diventare il nostro obiettivo principale≫.