• Gio. Ago 18th, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

A Niquidetto nuovi artisti arricchiscono il borgo delle lose dipinte. Domani il taglio del nastro

DiElena.Caligiuri

Lug 30, 2022

Si arricchisce di cinque nuove opere la raccolta di Niquidetto, ormai noto come “borgo delle lose
dipinte”, un piccolo scrigno che regala ai turisti e agli escursionisti scorci di bellezza, non soltanto
paesaggistica, ma anche artistica. In questo piccolo museo a cielo aperto l’occhio spazia dai pascoli
ai boschi, dalle fontane, utilizzate con parsimonia, alle lose disseminate nei cortili e nelle viuzze
della borgata. Domenica 31 luglio alle 16:30 alla presenza del Sindaco Daniela Majrano
saranno inaugurate le installazioni permanenti di: Rosetta CHIABERGE PERUGIA, Marco D’APONTE, Carlo D’ORIA, Maria Teresa RACCA PENSATI, Santo TOMAINO.

Gli artisti, che si susseguono ogni anno, lasciando l’anno successivo pennello e sgorbia a nuovi
autori, utilizzano un materiale che ha profonde radici nella tradizione locale, la losa, ovvero il tipo
di copertura più utilizzato sulle case di montagna; la collezione, avviata in un primo momento con
la rappresentazione di scene e personaggi agresti, si è pian piano evoluta in dipinti, che pur
mantenedo un legame forte con l’ambiente montano, sono che diventati, talvolta, metafora del
paesaggio interiore, del susseguirsi delle stagioni della natura e della vita dell’uomo.


Quest’anno Niquidetto si è sperimentata, tra l’altro, in una nuova iniziativa, che auspichiamo possa
diventare la cifra di un futuro che connoti la frazione come laboratorio artistico. E’ stato chiesto ad
alcuni ragazzi del centro estivo di Viù e delle frazioni limitrofe di Niquidetto, di partecipare a una
giornata formativa di pittura e scultura, sotto la guida di alcuni degli artisti che hanno esposto le
loro opere nel borgo. I lavori che ne sono nati costituiscono una piccola esposizione, aperta al
pubblico, visitabile all’interno della Cappella di San Rocco, contestualmente alle lose, dotate tutte
di QR, che ne consente una visita più articolata e comunque replicabile in qualsiasi momento.

La passeggiata artistica che prenderà l’avvio intorno alle 16.30, sarà completata dal pic nic “Le ricette di
casa mia”, che renderà merito a chi avrà proposto i piatti più interessanti.