• Lun. Ott 3rd, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

La comunità si riunisce per la Festa di San Lorenzo a Voragno, nella cappella della Sindone che custodisce un affresco unico al mondo

DiElena.Caligiuri

Ago 10, 2022

CERES – Una Festa di San Lorenzo alla cappella della Sindone. Un appuntamento quello di questa mattina, mercoledì 10 agosto, che ha visto la comunità ceresina unirsi e condividere un momento importante.

≪San Lorenzo insegna che anche un fallimento è temporaneo – spiega Padre Simone che ha officiato la messa – e ci spinge a proseguire, a non esitare. Il seme caduto, come la Sindone, è segno e testimonianza di Vita e Risurrezione≫. Presente il sindaco Davide Eboli che ha sottolineato l’importanza di rimanere uniti. ≪La nostra comunità – aggiunge Eboli – è molto attiva e, insieme, stiamo procedendo per il recupero e restauro dell’affresco della Sindone, unico al mondo, che vede essere custodito e valorizzato≫.

Il 10 agosto, una festa amata da Pascoli e nella sua poesia ricca di simboli ritrae la notte più attesa di tutte, quella di San Lorenzo. ≪La notte di San Lorenzo del 1867 diventa il cardine della poesia pascoliana -sottolinea Franca Giusti, consigliere comunale e presidente dell’associazione Cha-To – la morte del padre lo induce a curare il nido. Il nido, la famiglia, la comunità di Voragno è tutta presente alla festa≫.