• Lun. Ott 3rd, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Per lo Speed Down di Viù adrenalina alle stelle e 150 volontari impegnati nell’organizzazione

DiElena.Caligiuri

Ago 31, 2022

VIU’ – “Quando si riparte, dopo due anni di pausa, il dubbio di non essere all’altezza, di non aver saputo comunicare in maniera efficace è fortissimo. La risposta che Viù ha ricevuto il 27 e 28 agosto, ha tuttavia fugato ogni perplessità: tanta tantissima gente, una partecipazione entusiasta a tutte le iniziative proposte e soprattutto una gioia immensa nel ritrovare gli amici e gli atleti di mezza Europa, legatissimi alla gara di speed down di Viù.
Austria, Belgio, Francia, Germania, Italia, Repubblica ceca, Svizzera, le nazioni in gara per la tappa viucese della Europe CUP, dedicata a Livio Riva, prematuramente scomparso durante l’inverno e ripetutamente ricordato dagli amici durante l’evento. 150 i volontari attivi per l’organizzazione della manifestazione, che comporta un’attenzione estrema alla sicurezza del pubblico e dei concorrenti, oltre che uno sforzo imponente dal punto di vista della logistica, dell’accoglienza e della predisposizione di eventi collaterali ideati prevalentemente per un pubblico giovanile (street food, birriamo, notte gialla con discoteca).


≪Il bilancio è più che soddisfacente – spiegano gli organizzatori – anche per la Federazione Italiana dello Speed Down e il suo presidente, che si è congedato con un arrivederci a un 2023, a dir poco frizzante: pare infatti che Viù venga nuovamente indicata come sede del Campionato europeo, una competizione secca, che si risolve in un’unica sede, ma che porta un afflusso di equipaggi elevatissimo, proprio per il prestigio che il titolo di campione europeo riveste.
Chiudiamo con un’ultima curiosità: il ritorno delle così dette pink panthers, ovvero degli equipaggi locali interamente femminili, due in tutto, composti da Valentina Chiovatero e Cecilia Maserati e da Martina Versino e Chiara Cuniato≫.