• Dom. Nov 27th, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Fiera di San Martino a Ciriè: agricoltura, prodotti enogastronomici, una tradizione nel segno della biodiversità

DiElena.Caligiuri

Nov 7, 2022

CIRIE’ – Torna a Cirié il 12 e 13 novembre uno degli appuntamenti più attesi di fine anno, la Fiera Agricola di San Martino, che porterà nella nostra città la grande Fiera della Tradizione così come gli spazi dedicati all‘agricoltura, all‘hobbistica, al florovivaismo, all‘enogastronomia, allo street food.
I poli centrali saranno in Piazza IPCA, Corso e Viale Martiri della Libertà e Piazza Castello, idealmente
collegati dall’asse di via Vittorio Emanuele II, interamente riqualificata, abbellita e ricca di dehors, pronta ad accogliere i sempre numerosissimi visitatori della Fiera. Si aggiungono quest’anno agli spazi fieristici anche il giardino e le sale di Villa Remmert e il punto incontro accessibile dal giardino, che ospiteranno le mostre e le dimostrazioni organizzate dall’ATA – Associazione Tutela Ambiente e dall’Autostrada delle Api.
Una Fiera che conferma le sue connotazioni tradizionali quindi ma che proporrà in aggiunta interessanti momenti di approfondimento curati da Coldiretti, cultura gastronomica, relax e shopping, con alcuni spazi pensati appositamente per i più piccoli.

Loredana Devietti, sindaco

≪Siamo veramente contenti – dichiara il Sindaco Loredana Devietti – di proporre quest’anno un’edizione della Fiera di San Martino così ricca e variegata. Nonostante la sua connotazione di appuntamento agricolo – che negli anni è stata rafforzata – abbiamo voluto inserire elementi in grado di attrarre ulteriori visitatori, anche dal torinese e non solo dal circondario. Ne sono un esempio l’apertura di Palazzo D’Oria al pubblico e l’ampia area dedicata allo street food in Piazza D’Oria dove si potranno trovare tante prelibatezze provenienti dalle diverse tradizioni regionali italiane≫.

Sabato 12 novembre

Un’edizione ricca di proposte che si aprirà sabato 12 novembre con l’esposizione di autovetture, di piccoli macchinari agricoli e per il giardinaggio, attrezzature e artigianato, hobbisti e artisti in Corso e Viale Martiri della Libertà, visitabile anche di domenica.
Gli amanti dello street food potranno approfittare già dalle ore 17.00 e fino alle 24.00 di sabato (e dalle 10.00 di domenica) dell’offerta gastronomica proposta in Piazza D’Oria con diversi stand tematici regionali: arrosticini abruzzesi, focaccia ligure e toscana, farinata, gnocco fritto dolce e salato, bomboloni multigusto, panzerotti pugliesi, hambuger e hot dog, specialità calabresi, straccetti di manzo, agnolotti di manzo. Inoltre, nella giornata di domenica, allo street food si aggiungerà per gli amanti delle tradizioni locali il “Pranzo del contadino” con un gustoso menù tipico del nostro territorio a cura della Pro Loco Devesi (a partire dalle 12.00).

Domenica 13 novembre

Domenica 13 novembre sarà quindi la volta della Fiera della Tradizione, il grande mercato con tanti operatori ambulanti in Corso Nazioni Unite, Piazza Castello e via Trivero, che accoglierà ciriacesi e turisti in cerca di belle occasioni di shopping dalle 8.00 alle 18.00.
I vivaisti saranno dislocati in Piazza D’Oria mentre Piazza Vittime dell’IPCA conferma e raddoppia la vocazione agricola della Fiera di San Martino, non solo con la presenza di macchine agricole e con la mostra di ovini, caprini, bovini e animali da cortile ma anche ospitando in un apposito padiglione il convegno a cura di Coldiretti dal titolo “Agricoltura, cibo ed energia” i cui relatori saranno Andrea Chiabrando e Michele Mellano dello Studio STA Engineering. L’area agricola si collegherà a Corso
Martiri attraverso via Rosmini, con un percorso all’insegna del gusto e della cultura gastronomica,
con produttori di eccellenza provenienti da tutta la Regione.
In occasione della Fiera di San Martino, domenica 13 novembre Palazzo D’Oria aprirà le sue porte al pubblico per visite guidate gratuite in orario pomeridiano. La Biblioteca Storica con il suo percorso multimediale, la Sala di Carlo Emanuele, il Boudoir, la Sala dell’Affresco e il suo atrio, oltre alla Quadreria dei Marchesi e alle altre sale del piano terra, saranno visitabili dalle 15.30 alle 18.00.
Sarà invece il giardino di Palazzo D’Oria ad ospitare “Zampe in Fiera”, l’evento cinofilo che coniuga sport e gioco, organizzato dal centro cinofilo Dogs Crossing . Alla mattina sarà aperto lo “sportello cinofilo” (gli istruttori saranno a disposizione dei visitatori per consigli e per chi vorrà cimentarsi nei vari sport con il proprio cane) mentre nel pomeriggio sono previste esibizioni di agility e giochi ludici.
Sotto i portici davanti a Palazzo D’Oria sarà invece visitabile la mostra “Per aspera ad astra” curata dal GAEEB – Gruppo Astrofili E. E. Barnard, mentre per i più piccoli nel Viale di Corso Martiri sarà allestito un percorso per la scoperta del cavallo con la possibilità di salire in sella ad animali appositamente addestrati.
Villa Remmert aprirà le sue porte per tre differenti appuntamenti (proposti da ATA – Associazione Tutela Ambiente): il punto incontro interno al Parco di Villa Remmert ospiterà la mostra (vistabile dalle 10 alle 18) dal titolo “Le nostre amiche mele” con circa 150 varietà di mele in mostra, un’occasione per scoprire rarità e specie autoctone e tanti consigli dagli esperti del settore. In più, i visitatori potranno scoprire tutti i segreti di due passatempi locali di antiche origini, la creazione di baite in pietra in miniatura e di cestini in vimini alla vecchia maniera.
Il giardino e gli interni di Villa Remmert daranno vita al percorso “Biodiversità, dalla teoria alla pratica” (a cura dell’associazione Autostrada delle Api), un appuntamento imperdibile per quanti hanno a cuore il futuro dell’ambiente e del nostro pianeta. I visitatori potranno scoprire i “bugs hotel” (alloggiamenti per insetti impollinatori costruibili anche con il fai da te) con dimostrazioni e spiegazioni pratiche, sarà allestita una mostra didattica sulle api e gli altri insetti impollinatori, i bambini potranno cimentarsi in laboratori per la creazione di candele in cera d’api e saranno protettati filmati in tema di biodiversità. Da segnare in agenda inoltre due orari: alle 11.00 e alle 16.00, sono programmati due incontri con la guida naturalistica Andrea Berretta che racconterà a grandi e piccini il meraviglioso mondo degli insetti impollinatori, essenziali per mantenere e salvaguardare la biodiversità nel nostro pianeta.
In via Vittorio Emanuele II, infine, all’altezza della Chiesa di San Giuseppe è stato programmato un
altro momento tutto dedicato ai bambini per la giornata di domenica: i Distaccamenti dei Vigili del
Fuoco di Nole e San Maurizio Canavese saranno presenti con esposizione di mezzi e momenti dimostrativi a partire dalle ore 10.00.

Fabrizio Fossati, assessore al commercio

≪Si tratta di una fiera – aggiunge l’Assessore al Commercio e alla Manifestazioni Fabrizio Fossati –
che saprà sposare l’amore per le nostre radici con la valorizzazione del patrimonio di Cirié e del suo centro storico. Non solo infatti sarà visitabile il nostro rinnovato Palazzo D’Oria ma sarà anche la
prima volta che durante la Fiera di San Martino sarà possibile godere di via Vittorio Emanuele II
riqualificata in tutta la sua interezza: una bella occasione per passeggiare nel nostro centro storico,
reso ancora più ospitale dagli spazi aperti e dai tanti dehors che in questo periodo dell’anno continuano ad accogliere ciriacesi e visitatori≫.

Aldo Buratto, assessore all’agricoltura

≪La Fiera di San Martino – aggiunge l’Assessore all’Agricoltura e Vice Sindaco Aldo Buratto – contribuisce alla valorizzazione dell’ampio patrimonio agricolo ed enogastronomico del ciriacese, grazie anche all’attenzione verso l’ambiente e la biodiversità, come dimostrano sia il convegno organizzato da Coldiretti in Piazza IPCA sia gli appuntamenti in calendario in Villa Remmert e gestiti da ATA e dall’associazione Autostrada delle Api. A tal proposito, ringrazio Coldiretti e tutti coloro che hanno contribuito a dare vita alla fiera di quest’anno: la Fiera di San Martino è un appuntamento
irrinunciabile per tanti visitatori e lavoratori del settore agricolo e renderla sempre più viva e ricca è
un obiettivo per noi prioritario≫.