• Dom. Nov 27th, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Ex Caserme Rocciamelone di Usseglio: al via il recupero. Pubblicata la manifestazione d’interesse per la gestione

DiElena.Caligiuri

Nov 24, 2022

USSEGLIO – E’stato pubblicato sull’albo pretorio del Comune di Usseglio l’avviso per l’acquisizione di manifestazioni di interesse per la concessione in gestione degli immobili di proprietà comunale denominati “Ex Caserme Rocciamelone” , un progetto di recupero elaborato nell’ambito Interreg ALCOTRA 2014-2020 SOCIALAB. Lo studio di fattibilità del recupero del complesso che ospitava sino ad una quarantina di anni or sono la Guardia di Finanza è risultato vincitore del bando per i Piani Urbani Integrati del Ministero dello Sviluppo Economico, nel quadro del PNRR, il Piano Nazionale Ripresa e Resilienza. con un contributo di euro 1.900.000,00 più 100,00 euro che finanzierà il comune.

≪La presentazione di questo progetto in tempi molto stretti – spiega il sindaco di Usseglio Pier Mario Grosso – è stata portata a termine grazie alla sinergia di un team di persone che hanno fatto squadra, che hanno creduto nell’ opportunità di questo bando e nel progetto l ’Unione Alpi Graie, ente capofila, con l’architetto Loredana Jacopino, progettista, con la dott.ssa Elena Di Bella della Città Metropolitana, al Prof. De Rossi del Politecnico e al Prof. Filippo Barbera dell’Università, che hanno dato consigli e proposte molto utili, come pure all’ingegnere Alberto Tazzetti, presidente dell’Associazione Amici del Museo di Usseglio Un grazie anche al Vice sindaco Suppo della Città Metropolitana, a Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem, che hanno sempre creduto in questo progetto di valorizzazione delle risorse locali a beneficio dell’intera valle.
Occorre invertire lo sguardo e considerare che l’Italia del margine non è una realtà residuale, ma il contesto in cui si giocheranno probabilmente le sfide dei prossimi decenni. Lo confermano i cambiamenti climatici in atto, la crisi pandemica, la crisi sociale che stiamo vivendo. Per il raggiungimento degli ambiziosi obiettivi si è formata la coalizione con Enti e Istituzioni sia pubblici che privati (Città Metropolitana di Torino, UNCEM; Unione Montana Alpi Graie; Unione Montana Valli di Lanzo Ceronda e Casternone; G.A.L. Valli di Lanzo, C.I.S. Consorzio Socio Assistenziale di Ciriè), che si pongono come parti collettrici delle volontà del territorio, come promotrici di azioni funzionali al raggiungimento degli obiettivi per costruire insieme un percorso partecipato sul territorio≫.

Le ex Caserme di Usseglio, manufatto patrimoniale esistente e in stato di abbandono, sono vocate a usi collettivi e molteplici in virtù delle loro caratteristiche morfologiche e tipologiche. Le Amministrazioni e gli Enti proponenti intendono portarle ad essere il luogo in cui la comunità, non solo quella ussegliese, ma quella dell’Area Interna Valli di Lanzo, ritrova una identità e sviluppa azioni di condivisione e inclusione.

≪Il progetto di valorizzazione delle ex Caserme Rocciamelone di Usseglio – continua Grosso – rappresenta una grande occasione per avviare la costruzione di acceleratori di sviluppo sociale in una visione metro-montana, dove l’integrazione con la città diventa occasione di crescita culturale e demografica per le Valli di Lanzo, un traino per il rafforzamento del tessuto sociale. Con il presente progetto si intende attivare spazi “scambiatori” tra montagna e città, in un’ottica che abbiamo provato a definire “case alpine del welfare”, dalle quali dare avvio a percorsi di riuso e di potenziamento delle risorse locali, diventando luoghi vivi e centro propulsivo di progettualità e sviluppo metro-montano, portatore di elementi e dinamiche virtuose e replicabili in altre realtà montane piemontesi≫.

Le manifestazioni di interesse, redatte in lingua italiana, dovranno pervenire al Comune di Usseglio
entro e non oltre le ore 18.00 del giorno 16 dicembre 2022 mediante PEC, alla casella di Posta
Elettronica Certificata del Comune di Usseglio all’indirizzo
info@pec.comune.usseglio.to.it.