• Mer. Feb 28th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

XIV Mostra della Tavoletta e di pittura con concorso a tema “L’acqua uno spettacolo della natura” a cura del Comitato Ponte del Diavolo

DiElena.Caligiuri

Dic 2, 2022

LANZO – Il Comitato Ponte del Diavolo ed il Gruppo Artisti organizzano la Mostra di pittura con concorso a tema “L’acqua, uno spettacolo della natura” e la XIV Mostra della Tavoletta.
L’appuntamento è per sabato 10 e domenica 11 dicembre ore 10/12:30 – 15/18, LanzoIncontra in Piazza Rolle a Lanzo. Tutti sono invitati a votare le opere in concorso entro le ore 17 di domenica 11. Alle 17,45 premiazione e rinfresco.

Sabato 10 dicembre alle ore 16 verrà inaugurata l’edicola votiva di vicolo della Tettoia, con l’esposizione della “Madonna con bambino”, particolare dell’affresco attribuito a Giacomo Jacquerio, opera di Aurelio Togliatto.

≪La nostra associazione sta per compiere 45 anni – commenta Roberto Giardino Calcia, presidente del Comitato Ponte del Diavolo – la tradizione mostra della tavoletta, giunta alla 14ª edizione quest’anno farà da cornice al nostro compleanno, ricorrenza con cui festeggiamo le nozze di zaffiro con la Città di Lanzo. Di acqua ne è passata sotto l’arcata diabolica eretta nel 1378 ed è anche per questo motivo che abbiamo deciso di intitolare il concorso di quest’anno “L’acqua, uno spettacolo della natura”, un tema su cui si cimenteranno le più conosciute firme del Gruppo Artisti.

L’edizione 2022 della mostra della tavoletta assume per la nostra associazione una valenza particolare. Nel pomeriggio di sabato 10 ricorderemo la figura di Sergio Peretti, indimenticato presidente del Comitato Ponte del Diavolo dal 1996 al 2004. In vicolo della Tettoia verrà ripristinata un’edicola votiva che per decenni ha rappresentato un punto di riferimento per devoti ed abitanti di piazza Gallenga e dintorni, al suo interno sarà posizionata un’icona di Aurelio Togliatto, raffigurante una Madonna con bambino, particolare di una fresco quattrocentesco presente nell’antico Borgo di Lanzo attribuito a Giacomo Jacquerio≫.