• Sab. Feb 24th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Il Palio dei Borghi di Ciriè compie trent’anni e si prepara al grande evento dal 16 al 18 giugno. Navetta gratuita da Torino a Ciriè

DiElena.Caligiuri

Giu 12, 2023

CIRIE’ – La Città di Ciriè si sta preparando ufficialmente ad ospitare il Palio dei Borghi, la manifestazione organizzata dall’associazione La Spada nella Rocca che ogni due anni vede i sei borghi cittadini (Borgo Devesi, Borgo Loreto, Borgo Rossetti, Borgo San Martino, Borgo San Rocco, Borgo San Sudario)sfidarsi tra tenzoni equestri e duelli in stile medioevale e che quest’anno festeggia 30 candeline, dato che il primo palio dell’era”moderna” – dopo una pausa di qualche anno – fu organizzato nel 1993.
Un’edizione quindi davvero speciale che prenderà il via venerdì 16 giugno e coinvolgerà tutta la città fino a domenica 18 giugno, quando la giuria decreterà il Borgo vincitore che così si conquisterà la Spada della Rocca.
Ambìto premio che sarà la stessa Marchesa Margherita di Savoia a consegnare: tutto il Palio nasce infatti per ricordare l’arrivo della Marchesa Margherita a Cirié nel 1305 e il periodo di splendore che la città visse a seguito del suo governo saggio e illuminato.
I primi squilli di trombe si sentiranno già da venerdì 16 giugno; la manifestazione verrà inaugurata da una
novità di quest’anno, il Banchetto serale in costume, e non, lungo via Vittorio Emanuele II, e sarà organizzato in pieno stile “open dinner”. Figuranti e tifosi possono contattare lo staff organizzativo dei vari borghi per riservare posti a sedere, fino a esaurimento.
Sabato 17 si aprirà invece con una visita “di cortesia” a Palazzo Cisterna, sede aulica della Città metropolitana di Torino: un nutrito gruppo di damigelle e cavalieri provenienti dai sei borghi ciriacesi animerà infatti la visita guidata dei locali di via Maria Vittoria 12, dalle 9.30 alle 12.30, narrando le gesta di Margherita di Savoia ai tanti visitatori che un sabato al mese accorrono per ammirare lo Scalone d’onore, la Sala dei Tondi De Ferrari, lo Studio del Duca e la preziosa Anticamera Gialla.
Altra novità di quest’anno, la navetta gratuita che permetterà di raggiungere Cirié e il suo Palio proprio da
Torino centro e che è messa a disposizione dalla Città metropolitana di Torino all’interno del PUMS, il PianO Urbano della Mobilità Sostenibile: la navetta partirà dall’autostazione di Porta Susa alle 14.00 di domenica 18 giugno, mentre il ritorno è previsto per le 20.00 dal piazzale antistante la Stazione di Ciriè.
La manifestazione entrerà nel vivo sabato 17 giugno con il Corteo Storico che sfilerà per le vie del centro
città (partenza da Piazza San Martino e arrivo in corso Martiri della Libertà) con l’accompagnamento di
tamburini e sbandieratori.
Il corteo storico rappresenta l’espressione più affascinante della rievocazione e del recupero delle tradizioni.
I costumi sono infatti frutto di un attento lavoro di ricerca e di documentazione che porta, insieme all’arte
sartoriale, a riprodurre con accuratezza le fogge degli abiti trecenteschi. I figuranti si trasformano in
personaggi storici: Damigelle e Borgomastri e poi cavalieri, armigeri, nobili, streghe e appestati, popolani,
rappresentanti del clero, tutti insieme per far rivivere la Ciriè della Marchesa Margherita. Alle 22.00, subitodopo il Corteo Storico, verranno presentati ufficialmente Borgomastri e Damigelle e, a seguire, Margherita di Savoia darà il via ai giochi con il tiro alla fune.
Domenica 16 giugno sarà il clou della manifestazione, in Viale Martiri della Libertà, dove verrà allestito un
accampamento medioevale e con la presenza di tutti i Borghi di Cirié. Dopo il tiro con l’arco alle 10.00 e la
Santa Messa delle 11.15 – con benedizione di cavali, cavalieri e atleti protagonisti delle tenzoni – e la Sfilata Storica per le vie della città delle 15.00 (con partenza da Villa Remmert e arrivo in Viale Martiri della Libertà) i giochi e le disfide saranno i protagonisti della giornata.
Alle 16.00 infatti verrà dato il via alla staffetta podistica mentre per le 16.30 è prevista un’altra sorpresa di
questa edizione, la divertente corsa sui barili, per cui tutti gli atleti in questi giorni stano già “scaldando i
motori”. A seguire, spazio ai cavalieri e ai loro bellissimi destrieri con le tenzoni equestri: la spada nella rocca e la mazza nel cesto, che ogni anno regalano tante emozioni ai partecipanti e a tutto il pubblico. Quindi, alle 19.00, premiazioni e consegna della Spada al borgo vincitore, alle presenza delle autorità cittadine e non solo e del direttivo dell’associazione La Spada nella Rocca.

Concorso fotografico. Tra gli eventi collaterali che quest’anno contribuiranno a rendere il Palio dei Borghi ancora più speciale segnaliamo a tutti gli appassionati di fotografia il concorso fotografico organizzato dal Circolo Ars et Labor dal titolo “Il Palio di Cirié: premiamo la passione”. Quattro le categorie del concorso: volti e costumi
medioevali; mestieri di un tempo; tenzoni medioevali; il popolo dei borghi. Per chi invece non si sente fotografo ma ama pubblicare foto sui social per diletto, è aperto anche un contest in forma più semplice: per partecipare, basta pubblicare i propri scatti su Instagram e taggare arsetlabor_foto o usare l’hashtag

Tutte le informazioni e le modalità per iscriversi su www.circoloarsetlabor.it
Proprio nei giorni del Palio, dal 16 al 24 giugno, Villa Remmert ospiterà anche una mostra – sempre
organizzata dal Circolo Ars et Labor – sui 30 anni del Palio: gli scatti più belli che racchiudono tante emozionie che rimarranno nel tempo anche attraverso il linguaggio delle immagini.

IL SINDACO LOREDANA DEVIETTI
≪Questa sarà un’edizione veramente speciale per il Palio dei Borghi – dichiara il Sindaco di Ciriè Loredana Devietti – e non solo perché sarà l’anno del suo trentesimo anniversario ma anche per le belle novità che l’associazione La Spada nella Rocca ha portato in calendario: il Banchetto serale in via Vittorio Emanuele II di venerdì 16, innanzitutto, che sarà una bella esperienza da vivere per i tanti sostenitori del Palio, e poi la collaborazione con la Regione Piemonte e con Città metropolitana di Torino che ha messo a disposizione una navetta gratuita per Ciriè da Torino Porta Susa. Ringrazio di cuore il comitato del La Spada nella Rocca, a partire dal suo Presidente Giorgio Fornero che sta portando avanti con passione questa iniziativa, e poi i borghi, i fedelissimi del Palio, gli enti e gli sponsor e tutti coloro che a titolo diverso danno il cuore affinché questo evento sia sempre più bello, ricco e in grado di attirare visitatori e turisti nella nostra città. E ora… che vinca il migliore!≫

L’ASSESSORE FABRIZIO FOSSATI
≪Siamo veramente contenti di ospitare a Cirié – aggiunge l’Assessore alle Manifestazioni Fabrizio Fossati – questa edizione così speciale del Palio, la prima dopo la fine della pandemia, che senza dubbio attirerà
visitatori e turisti da ogni dove. Quest’anno poi gli animi di tutti i borghigiani sono ancora più caldi perché si tratta del Palio dei trent’anni, e tutti gli atleti daranno sicuramente il meglio. Inoltre, grazie alla tribuna ad ampia capienza che sarà posizionata nel viale, godersi lo spettacolo sarà ancora più facile e comodo. Invito veramente tutti a venire ad assistere ai giochi e alle tenzoni di domenica e al Corteo Storico di sabato sera: sarà uno spettacolo bellissimo!≫.