• Gio. Apr 25th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Lunathica è sempre più green e propone in 8 comuni oltre 90 eventi dal nuovo circo, alla danza urbana, dalla magia alla musica live. Dal 5 al 9 luglio

DiElena.Caligiuri

Giu 28, 2023

Il XXI Festival Internazionale di Teatro di Strada diretto da Cristiano Falcomer propone dal 5 al
9 luglio 90 eventi, di cui 70 spettacoli, 5 prime nazionali, in 8 comuni a ingresso gratuito

Superato il traguardo delle 20 edizioni, Lunathica si presenta oggi sempre più come un caleidoscopio di eventi: una grande Festa del territorio all’insegna dello spettacolo dal vivo e delle arti performative che, dal 5 al 9 luglio, porta divertimento e scompiglio nei comuni di Cirié, San Maurizio, Mathi, Nole, Fiano, Lanzo, Leinì e Villanova Canavese. Un ricco cartellone multidisciplinare che spazia dal nuovo circo, alla danza hip hop, dal teatro di strada alla visual comedy, dalla magia al teatro di figura. Nel quale, oltre alla programmazione di spettacoli, trovano spazio concerti (dal rock alla pizzica), dj set, reading letterari e trattamenti shiatsu.


≪Ancora più degli ultimi anni, abbiamo preparato un programma ricco di momenti di incontro e condivisione oltre che di spettacoli, naturalmente – annuncia Cristiano Falcomer Direttore Artistico di Lunathica – Un Festival sempre più accessibile e inclusivo e con una particolare attenzione alla sostenibilità e all’ambiente grazie ad una serie di iniziative realizzate in collaborazione con il
Consorzio CISA, la SIA e la Smat che hanno creduto nel nostro lavoro e che ci rendono molto
orgogliosi del percorso intrapreso≫.
Grazie alla collaborazione con questi enti il Circus Village (uno dei punti nevralgici del Festival, al
Parco Due Laghetti di Villanova) è stato reso interamente Plastic Free come spiega Mario Burocco, Presidente del CAV CISA: ≪La richiesta degli organizzatori del Festival di una collaborazione da parte del Consorzio per far sì che l’edizione 2023 fosse un’edizione più sostenibile dal punto di vista ambientale non poteva che trovarci pronti con una serie di iniziative per ridurre la plastica non riutilizzabile e non compostabile e per migliorare la raccolta differenziata≫. ≪Sostenere con fornitura di acqua in boccioni il Festival Lunathica rappresenta per SMAT un contributo alla sostenibilità – fanno eco dalla Società Metropolitana Acque Torino – L’utilizzo delle colonnine refrigeranti e l’acqua distribuita ai partecipanti attraverso i boccioni forniti da SMAT contribuiscono a promuovere l’acqua di rete, controllata, di qualità, sempre disponibile; una scelta responsabile e rispettosa dell’ambiente perché favorisce la riduzione degli imballaggi≫. Particolarmente in linea con questo tema lo spettacolo in Prima Nazionale della compagnia
spagnola Rubrica Teatre che invita a un uso più consapevole dell’acqua, mettendo in guarda sui
rischi di una commercializzazione sconsiderata.


Gli avventori del Ristorante Lunathico (ormai divenuto immancabile punto di ritrovo, prima e dopo
gli spettacoli, per artisti, operatori e spettatori affezionati) avranno a disposizione bicchieri
riutilizzabili, borracce in metallo da riempire presso le colonnine di acqua fresca fornite da SMAT.
Nel Parco Due Laghetti è allestita anche la deliziosa struttura della Compagnia Pau Palaus ispirata a un vecchio circo di inizio secolo, che ha resistito agli effetti di una tempesta. Qui due clown dalla maschera struggente daranno vita a Zloty, una narrazione delicata ed emozionante che incanta, emoziona e diverte ripercorrendo i fasti di un cirque à l’ancienne.
Tra i titoli più attesi, la compagnia di danza urbana e video art Bakhus con Gaia 2.0, riflessione allarmante sugli effetti devastanti dell’opera umana sulla natura. Il nuovo spettacolo “Let’s Twist again!” dei vulcanici acrobati kenioti Black Blues Brothers applauditi da Re Carlo III e da oltre 500.000 spettatori in tutto il mondo, prossimi protagonisti del Fringe Festival di Edimburgo. La performance Wanted di teatro verticale e visual comedy sulla Torre dell’Ammiraglio di Leinì (alta 33 metri) in cui la Compagnia Luca Piallini inscena folli inseguimenti e rocambolesche fughe in un mondo fantastico tra videogames e realtà virtuale. Altrettanto stravaganti le gag di Patrik Cottet- Moine, considerato il mimo più brillante di Francia, alto, lungo e longilineo come un palo della luce, che con la sua fisicità inimitabile, ha divertito platee di tutto il mondo. A Lanzo e Fiano andrà in scena la prima nazionale di Muppets Rapsody esilarante recital per marionette a ritmo di rock e madrigali rinascimentali.
A Cirié, altro punto nevralgico del Festival, la città sarà letteralmente invasa da eventi itineranti e
performance di street art che coinvolgerà da vicino il pubblico. A partire dal collettivo di parrucchieri
creativi iberici Sienta la Cabeza che faranno letteralmente “rizzare i capelli” agli spettatori più coraggiosi che si vedranno stravolgere la testa con acconciature incredibili, dai colori fluorescenti.
La pedonale Via Vittorio Emanuele II ospiterà gli spettacoli itineranti di Teatro C’art e Teatro do Sopro basati su una comicità coinvolgente e surreale. Andrea Fidelio è un improbabile dj in grado di manipolare i vinili, i cappelli e gli spettatori a un ritmo entusiasmante. Sotto i portici il pubblico avrà modo di assistere a distanza ravvicinata anche a performance di street magic e magia close up a cura del Circolo Amici della Magia di Torino, eccellenza italiana e internazionale nell’ambito dell’illusionismo. E nell’adiacente Piazza San Giovanni i finlandesi Kate & Pasi proporranno in prima nazionale Rafla, divertente pièce ambientata in una pizzeria, facendo roteare gli impasti non solo con le mani ma anche con i piedi! Oltre agli spettacoli Cirié ospiterà una serie di reading letterari a cura della casa editrice Acquario Libri, in collaborazione con la libreria Ca’Libro.
Da diversi anni uno del focus del Festival è il sostegno alla giovane creatività attraverso il Premio
Gianni Damiano, una opportunità per artisti under 35 di confrontarsi con un contesto professionale. Quest’anno sono state selezionate la compagnia di acrobatica aerea Wise Fools e il duo Zirkus Morsa con lavori freschi e ricchi di spunti originali.
L’Associazione I Lunatici, che dal 2001 cura il Festival, ha una spiccata sensibilità per il Teatro sociale attraverso l’organizzazione durante l’anno di laboratori teatrali nell’ambito del progetto Fili Sottili. Il 30 giugno, come anteprima del Festival sarà proposto Maneggiare con Cura! esito laboratorio di Teatro integrato condotto da Cristiano Falcomer e realizzato con il contributo del C.I.S. – Consorzio Intercomunale dei Servizi Socio-Assistenziali di Ciriè e della Cooperativa Sociale COESA. A Ciriè Trame, la Rete Piemontese di Teatro e Diversità propone “Siamo fatti di- versi perché siamo poesia” una mostra interattiva dedicata alla disabilità accompagnata da animazione teatrale che rende l’esperienza ancora più immersiva. In Piazza San Giovanni il pubblico troverà uno spazio curato dal gruppo Emergenza Teatro nato dalla collaborazione tra la Cooperativa Sociale Progetto Muret in convenzione con l’ASL TO4 e I LUNATICI che propone attività creative ed espressive (ritratti poetici, poesie volanti, letture per bambini, etc). Infine, sempre a Cirié sabato 8 luglio alle 16.30 avrà luogo una parata nel centro storico che vede
protagonisti una cinquantina di clown in corsia dell’’associazione Wolontari Clown solitamente
impegnati a risollevare il morale a bambini ospedalizzati.
Nel clima di festa di Lunathica che, come un tornado, sconvolge il territorio, non può mancare la musica. Il rock travolgente del gruppo francese Des Lions pour des Lions (in prima nazionale), lapizzica e le musiche del Sud Italia dei Taranta Roba capitanati da Serena Artom e una serie di Dj Set a cura del producer polacco Dawid Gurbowicz completano un’offerta ampia e variegata in grado di soddisfare un pubblico trasversale, che sempre più spesso oltre a prevenire dal territorio, arriva anche da lontano per trascorrere nel Canavese e nelle Valli di Lanzo giornate all’insegna del divertimento, della cultura, della condivisione e della musica.
Gli spettacoli sono ad ingresso gratuito senza prenotazione.
Lunathica è organizzata dall’Associazione Culturale I LUNATICI con il contributo
economico di Ministero della Cultura, Regione Piemonte, Fondazione CRT, Fondazione Nuovi
Mecenati – Fondazione franco-italiana di sostegno alla creazione contemporanea, Institut
Francais d’Italie, ACE – Acción Cultural Español, Consiglio Regionale del Piemonte, Unione
dei Comuni del Ciriacese e del Basso Canavese, Città di Ciriè, Comune di Leinì, Comune di
Nole, Comune di San Maurizio Canavese, Comune di Lanzo Torinese, Comune di Fiano,
Comune di Mathi, Comune di Villanova Canavese, C.I.S di Ciriè, CISA-Consorzio
Intercomunale di Servizi per l’Ambiente, SIA–Servizi Intercomunali per l’Ambiente,
Cooperativa Sociale Coesa.
con il sostegno di COOP-Novacoop, SMAT, SAGAT Spa-Turin Airport, Iveco Orecchia,
Reale Mutua Assicurazioni, SUZUKI Italia, De Cilladi S.r.l e Tuttocapsule
in collaborazione con Dams – Università di Torino, Cooperativa Sociale Progetto Muret,
TRAME – Rete Piemontese Teatro e Diversità, Alliance Française, Circolo Amici della Magia
di Torino, Confesercenti Piemonte, Proloco Villanova, Associazione Opera, Centro
Benessere La Fenice di Caselle Torinese, I 5 Elementi, Spazio Remmert, Asilo Nido
L’Arcobalocco, Terre della Stura, Acquario Libri e Ca’Libro
Con il patrocinio di Città Metropolitana di Torino
Media Partner: TurismoTorino e Provincia, Zirkolika, Juggling Magazine, Panis e
Circus e Klak – Stories for Artists
Partner tecnici Verde Professional, PromediaBox.