• Mer. Feb 28th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Dream Land, la mostra fotografica che vi trasporterà nel paese dei sogni. Lunedì 24 a Lanzo

DiElena.Caligiuri

Lug 12, 2023

LANZO – Giovani, ma dal grande temperamento, amano sognare, ma realizzano progetti concreti. Un gioco di contrasti per le quattro ragazze, tutte con meno di 24 anni, che sotto l’Ala del mercato lanzese daranno vita alla mostra fotografica Dream Land, lunedì 24 luglio dalle 17 alle 21, con ingresso libero.

Claudia DISPERSO, Greta MAZZEI, Francesca BONAVERO, Beatrice DI LUCA, ognuna con il proprio ruolo, ci trasporteranno in un viaggio onirico alla continua ricerca dell’equilibrio.

Alle 17, dopo i saluti del Sindaco di Lanzo Torinese, Fabrizio VOTTERO e del Presidente Centro studi Sentieri, Ivano VERRA, si terrà la presentazione e il coordinamento della Mostra a cura di Rosa FRAGAPANE. Alle 17.20 Introduzione al progetto fotografico con Francesca BONAVERO.
Claudia DISPERSO illustrerà i temi del progetto fotografico, Greta MAZZEI e Beatrice DI LUCA l’esperienza sul set, poi le conclusioni a cura della Fotografa Rosa GATTUSO. Alle 18.10 rinfresco di inaugurazione della Mostra.

≪La passione per la fotografia è nata grazie a mio fratello – spiega Claudia Disperso – ogni scatto ha il potere di commuovere e catturare attimi speciali ed ora sono felice che questo mio interesse si stia trasformando in un lavoro.

Il progetto di realizzare questa mostra fotografica nasce grazie alla collaborazione di Francesca Bonavero che, amante del contrasto, ha letteralmente sognato quello che poi siamo riuscite a concretizzare. Così insieme a Greta Mazzei, la modella che ha posato per le immagini, e a Beatrice di Luca che, con il suo occhio critico, ha realizzato anche le pettinature e il trucco verranno presentati e illustrati 12 scatti sotto l’ala mercatale≫. Un luogo scelto non a caso, quello del”Ala ≪E’ il nostro luogo dell’infanzia – continua Claudia – dove giocavamo, ci fermavamo a chiacchierare, a pochi passi da dove lavoravano e lavorano i miei. Qui ci sentivamo libere e nello stesso tempo protette≫.

Così i contrasti ritornano, nella vita, nei nostri pensieri, nella nostra immaginazione, fra il caos e la tranquillità, fra la voglia di sognare e la paura dell’incubo, fra la tristezza in uno dei giorni di maggiore gioia, quelli da custodire nell’album dei ricordi. Fino ad arrivare all’equilibrio, a quella serenità che ci rende liberi. Liberi di creare, giocare, immaginare, lavorare, sognare ad occhi aperti. Liberi di inseguire sempre i nostri sogni.