• Sab. Feb 24th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Tre giorni dedicati al canto spontaneo, la Viuleta dal 15 al 17 settembre

DiElena.Caligiuri

Set 6, 2023

Tre giorni dedicati al canto spontaneo. La rassegna Viuleta, rassegna di canto spontaneo e musica dell’arco alpino, ritorna per la IV edizione a settembre: venerdì 15, sabato 16 e domenica 17 a Viù, Valli di Lanzo . Venerdì 15 settembre, dalle ore 20:45 presso il Polivalente, la conferenza: DA DONNA LOMBARDA ALLA VIULETA.
Una conferenza e un momento di incontro per ricordare la grande figura storica di Costantino Nigra e la sua ricerca sui canti di tradizione orale editati per la prima volta nel 1888. La serata prevede i contributi di alcuni studiosi con l’utilizzo di documenti multimediali. Lo storico e saggista Gianni Oliva presenterà “Nigra uomo del Risorgimento”.
Franco Castelli, Flavio Giacchero, Emilio Jona e Alberto Lovatto del Centro Ricerca Etnomusica e Oralità (CREO) si occuperanno dei “Canti Popolari del Piemonte” di Costantino Nigra presentando la nuova edizione del 2020 edita da Neri Pozza con allegati sonori. Cesare Chiesa, della Fondazione Vittorio Bersezio, presenterà il filmato “La vittoriosa sconfitta”, ispirato alla figura del Nigra patriota.
Sabato 16 settembre sarà il momento, forse più atteso: LA VIA DEI CANTI. Il momento in cui si potranno sentire i canti spontanei in una sorta di concerto diffuso per i locali di Viù. Il programma prevede:
dalle ore 17:00, presso il Polivalente, un contributo dell’etnomusicologo genovese Mauro Balma con il racconto di una ricerca sul canto tradizionale a Cogne (AO), “Lou Tchot di rappèleur”, ossia Il Piccolo gruppo di quelli che ricordano. A seguire la presentazione del cortometraggio “Chant à batànt | Canti battenti”, a cura di Flavio Giacchero e Luca Percivalle, realizzato durante il primo appuntamento della rassegna del 10 giugno con la riproposizione dell’antica tradizione dei canti battenti, cioè l’usanza di cantare da un versante all’altro della valle.
Dalle ore 18:00, presso il sagrato della Chiesa parrocchiale, verranno presentati al pubblico gli otto gruppi protagonisti della Rassegna canora provenienti da Piemonte, Liguria, Lombardia, Valle d’Aosta e Emilia-Romagna per un totale di circa ottanta elementi.
Ci sarà inoltre una novità della rassegna: durante la presentazione dei gruppi verrà inaugurato il PREMIO VIULETA, un riconoscimento che ogni anno verrà attribuito a un soggetto, selezionato dall’organizzazione, che si sarà distinto nella promozione, documentazione, studio e divulgazione del canto spontaneo.
Dalle ore 19:30, presso il Polivalente, apericena per i gruppi ospiti (Sarà possibile accogliere eventuali appassionati fino a esaurimento dei posti disponibili. Costo € 15.00. Gradita prenotazione al n.3483422169).
Dalle ore 21:00 fino alle 24:00 sarà il momento della “Via dei canti”. I gruppi ospiti canteranno in postazioni fisse dislocate all’interno dei locali pubblici di Viù, a diretto contatto con il pubblico. I cantori, nelle varie postazioni, saranno seduti a un tavolo con cibi e bevande e canteranno senza palchi e senza amplificazione, in modo spontaneo.
Il pubblico sarà, come consuetudine ormai della rassegna, dotato di una mappa per muoversi tra le varie postazioni, ascoltare e riconoscere le diverse sonorità e le diverse provenienze dei gruppi. La via dei canti si forma nella leggera luminosità notturna del paese, muovendosi da un locale all’altro seguendo coordinate sonore in un ambiente cordiale e festoso. Ci saranno inoltre alcune postazioni dedicate al canto libero, segnalate nella mappa. La serata si protrarrà fino a tarda notte.
Alle ore 24:15, presso la piazzetta della Chiesa, un ultimo momento di aggregazione allargato a tutti i partecipanti con una spaghettata collettiva (costo 10 €).


Domenica 17 settembre, il terzo giorno della rassegna con: LE VIE DEL SACRO.
In mattinata, alle 10:30, presso la Chiesa Parrocchiale, si esibiranno alcuni gruppi, già presenti la sera precedente, nel cui repertorio è compresa una componente liturgica e paraliturgica della propria tradizione orale.
Un canto quindi legato alla dimensione del sacro ma eseguito con le stesse modalità del canto spontaneo profano. Un momento prezioso per poter ascoltare questi antichi canti che molto tempo hanno connesso le persone alla dimensione magica del sacro.
Alle ore 12:15, presso la piazzetta della Chiesa, ultimo momento conviviale e condiviso con un aperipranzo e a seguire il commiato dei gruppi presenti.
(Anche in questo caso sarà possibile accogliere eventuali appassionati fino a esaurimento dei posti disponibili. Costo € 15.00. Gradita prenotazione al n.3483422169).
La rassegna Viuleta 2023 ha avuto inizio il 10 giugno con la riproposizione e documentazione dei CHANT À BATÀNT | CANTI BATTENTI e dopo i tre giorni di settembre proseguirà la domenica 5 novembre con la VIULETA-SOUN, la parte dedicata alla musica strumentale in cui sette gruppi di varia provenienza dall’arco alpino, a livello locale, nazionale e internazionale, saranno distribuiti nel concentrico con postazioni fisse e suoneranno durante la giornata. Una giornata voluta per promuovere e diffondere la
tradizione musicale autentica dell’arco alpino, mettere a confronto modalità esecutive, strumenti musicali e repertori e mettere in connessione musicisti e amanti di questa cultura.
Si concluderà infine sabato 17 febbraio 2024 con la parte della rassegna dedicata alla didattica: INCONTRI VOCALI.
Un laboratorio sul canto durante tutta la giornata dal titolo: Il corpo della voce tra terra e cielo. Un titolo che racchiude, oltre le idee di insegnamento, anche i vari eventi della rassegna, dai canti battenti che “volano” da un versante all’altro della valle alle postazioni fisse in cui avvengono canti e musiche strumentali. Un laboratorio affidato alla docente Alessandra Patrucco, che a partire dall’esperienza tradotta nel filmato relativo ai canti battenti, dedicherà una giornata a esplorare le straordinarie potenzialità della voce e le relazioni tra il corpo e la voce. Un laboratorio aperto a tutti.
La Viuleta non è solo una rassegna ma vuole essere anche base per un archivio che nel tempo si forma e si rende disponibile alla fruizione pubblica. Gli eventi e le esecuzioni canore e musicali vengono infatti documentati con registrazioni professionali audio e video.
La rassegna Viuleta è voluta dallo stesso Comune di Viù, sede della manifestazione, con il supporto dell’Unione Montana Alpi Graie, della Proloco, della Società Storica delle Valli di Lanzo, dell’Associazione CREO (Centro Ricerca Etnomusica e Oralità), della Fondazione Vittorio Bersezio di Torino e dell’Associazione Cori Piemontesi (acp). Patrocinata inoltre dalla Città Metropolitana di Torino e con un contributo della Regione Piemonte. La direzione artistica è affidata all’etnomusicologo e musicista Flavio Giacchero.
La rassegna in questi anni ha raggiunto sempre maggiore successo e partecipazione di pubblico. Un pubblico eterogeneo ed entusiasta, proveniente sia a livello locale che nazionale e internazionale.