• Gio. Giu 20th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

La Biblioteca Civica di Cirié compie 50 anni: tre gli appuntamenti per celebrare l’importante compleanno, dagli approfondimenti culturali alla rievocazione dei momenti salienti della sua storia

DiElena.Caligiuri

Nov 13, 2023

CIRIE’ – La Biblioteca Civica di Cirié compie nel 2023 cinquant’anni, un compleanno decisamente importante che l’Amministrazione ha voluto festeggiare con alcuni momenti celebrativi, per ripercorrere insieme le tappe più importanti della sua storia, dalle origini a Palazzo D’Oria fino alla sede attuale negli edifici di Cirié 2000.
Con l’aiuto di immagini e di video e grazie alle memorie dei personaggi che hanno contribuito a farla nascere e crescere, verrà ripercorsa non solo la sua evoluzione ma anche il contributo di alcuni personaggi che hanno gravitato intorno alla vita culturale di Cirié.
Si inizia giovedì 16 novembre, in Biblioteca A. Corghi, con l’appuntamento dal titolo “Azio e José, l’incontro di due geni”: la serata, che avrà inizio alle 20.45, è un vero e proprio omaggio ad Azio Corghi – compositore e musicologo di fama internazionale, nato a Cirié nel 1937 e scomparso l’anno scorso, figlio del celebre fumettista e caricaturista Alvaro Corghi a cui è intitolata la Biblioteca attuale – e a José Saramago, scrittore portoghese e premio Nobel per la Letteratura, suo amico e stretto collaboratore. Un rapporto durato più di vent’anni, sfociato in diverse opere “a quattro mani” che verrà approfondito anche dal punto di vista umano ed emotivo con l’aiuto di docenti e musicisti dell’Università degli Studi di Torino e del Conservatorio G. Verdi di Torino – Matteo Rei e Andrea Valle e Carla Rebora e Davide Ficco – e con l’aiuto di Chiara Brizio che condurrà la serata.
Si proseguirà quindi mercoledì 22 novembre, sempre in Biblioteca A. Corghi di via D’Oria, con
l’appuntamento “G come Gaber”: nel ventennale della scomparsa del celebre cantautore, verrà proposto al pubblico un mix di brani di Gaber interpretati da Gigi Bioletti (voce e chitarra) e da Caterina Braida (flauto traverso). Non solo un ricordo del genio libero di Gaber ma anche un modo per sottolineare la valenza culturale e sociale della Biblioteca che da sempre si fa interprete e portavoce di importanti ricorrenze intellettuali, proponendo durante l’anno appuntamenti diversi e variegati, dalle letture corali alle proiezioni di film, dalle serate di approfondimento agli incontri con gli autori. Un vero e proprio concerto per ribadire lo spirito stesso con cui la Biblioteca è nata 50 anni fa, rafforzandolo anno dopo anno. La serata, ad entrata libera e gratuita, avrà inizio alle ore 20.45.
Il ciclo celebrativo si concluderà infine giovedì 30 novembre, alle 20.45, a Palazzo D’Oria con la serata “Cirié e il suo patrimonio librario” attraverso la quale si ripercorrerà la storia della Biblioteca Civica e del Fondo D’Oria, con l’aiuto di alcuni dei protagonisti che l’hanno vissuta in prima persona e con l’ausilio di foto, immagini e video, anche realizzati con la collaborazione del team di lettrici che supportano lo staff della Biblioteca Corghi.
Questo ultimo appuntamento si concluderà con l’apertura “notturna” della Biblioteca Storica, restaurata e dotata ora di un allestimento museale digitale, con la possibilità di ammirare alcuni dei testi più preziosi del Fondo D’Oria, raramente espositi al pubblico.
Ricordiamo che tutte le serate sono a entrata libera e gratuita.
Siamo veramente orgogliosi del ciclo che abbiamo organizzato – dichiara il Sindaco di Cirié Loredana
Devietti – in collaborazione con lo staff della Biblioteca A. Corghi che ringrazio per le suggestioni e il lavoro svolto. Ne è nato un mix interessante di approfondimenti e momenti di relax, ricordi e occasioni per sottolineare la vita culturale della nostra città, sempre ricca e frizzante. La Biblioteca A. Corghi è infatti spesso al centro delle iniziative proposte in città, sia come fulcro che come soggetto promotore, in collaborazione con le scuole, soprattutto con quelle dell’obbligo, con le librerie e le associazioni culturali.
≪Come Comune – aggiunge la Consigliera delegata Domenica Calza – intendiamo portare avanti la felice
tradizione culturale della Biblioteca di Cirié e potenziarne i servizi che già la rendono una delle strutture di riferimento sul territorio per la quantità e qualità di libri, riviste e film a disposizione – in crescita di anno in anno – , così come per i suoi spazi sempre più frequentati da un’utenza molto variegata.