• Mar. Giu 25th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Rally delle Valli Imperiesi: il driver di Monastero, Emiliano Bruna, navigato da Diego Carena, vince nella classe A0

DiElena.Caligiuri

Nov 23, 2023

Esperienza positiva al Rally delle Valli Imperiesi per Emiliano Bruna, reduce da una vittoria nella Classe
A0 conquistata guidando lo scorso fine settimana la piccola ma potente Fiat 600 Kit curata dalla Scacco
Matto Racing di Rivarolo. Il driver di Monastero di Lanzo, navigato dal cuneese Diego Carena, si è
imposto in tutte le prove speciali disputate nella manifestazione imperiese, promossa dall’associazione
sportiva Imperia Corse nella formula “Ronde” e che ha visto ai nastri di partenza un numero di equipaggi
che superavano le tre cifre, ben 125 nel complesso.

«La gara è partita subito nel modo giusto – ha raccontato Emiliano Bruna – con la vittoria nel primo passaggio sulla prova speciale denominata “Guardiabella” ricavata tra gli abitati dei comuni di Aurigo e Caravonica, sulla distanza di circa 11 km con passaggio sul mitico Colle San Bartolomeo. Abbiamo messo subito un buon margine sulle altre vetture della nostra categoria che ci seguivano, anche se al termine della prova non ero convintissimo del risultato. Sul secondo passaggio le cose sono migliorate, tanto che abbiamo abbassato il tempo dal primo passaggio di quasi venti secondi. Le prove del pomeriggio hanno poi visto momenti difficili legati a vari incidenti che hanno portato al trasferimento a tempo imposto sulla terza prova e addirittura all’annullamento della quarta frazione. Per noi tutto bene in ogni caso e oltre alla Classe A0 abbiamo vinto anche nel Gruppo RCN6 a due ruote motrici». Si è trattato della tua ultima gara di stagione.

«Credo di si – continua Emiliano Bruna – salvo ripensamenti dell’ultimo momento. La mia stagione, oltre ad un paio di apparizioni in pista, era programmata su due eventi in Liguria, nella zona dell’imperiese. La prima è stata la tappa di Sanremo del CIAR, il campionato italiano assoluto rally, che abbiamo corso a fine settembre. Un evento decisamente impegnativo, cui avevamo già partecipato lo scorso anno vincendo su una Peugeot 106 nella classe N2. Per il 2023 era prevista da inizio anno la partecipazione con la Fiat 600 Kit per fare una sfida tra amici che poi non ha avuto seguito a causa di imprevisti impegni di lavoro e famigliari per l’altro equipaggio. Così ci siamo ritrovati soli, ma al “Sanremo” non si poteva dire di no, perché è la storia del rally a livello mondiale. Su quelle strade si sono svolte tantissime sfide tra i migliori piloti che hanno calcato le scene iridate per decenni e guidare tra quelle impervie montagne e strade strette ha un sapore magico. Alla fine abbiamo vinto nella Classe A0 portando al traguardo la macchina nonostante alcuni problemi al cambio che ci hanno attanagliato per due giorni. Poi è arrivata la gara di Imperia, località dove io e la mia famiglia trascorriamo parte delle nostre vacanze estive ormai da quasi 15 anni. Una gara di “casa” insomma, cui tenevo molto a far bene. Gli avversari, tutti liguri, si sono dati molto da fare, ma siamo riusciti a centrare un successo che ci ha motivato moltissimo in vista anche della prossima stagione di gare dove il programma è ancora tutto da scrivere. Vorrei ringraziare Diego Carena con il quale condivido ormai l’abitacolo da tre anni oltre che a Piergiuseppe Teppa, Piercarlo Sala e Corrado Perino per i preziosi consigli che mi hanno dato in questi mesi e che hanno contribuito a migliorare i miei tempi in corsa».