• Gio. Feb 22nd, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Incendi: una nottata difficile nelle Valli di Lanzo. Ora il fumo le avvolge, ma la situazione, dopo l’incessante lavoro, è migliorata

DiElena.Caligiuri

Dic 23, 2023

VALLI – Una coltre di fumo nero, paura, stanchezza e il forte desiderio di risolvere al più presto una situazione difficile a due giorni dal Natale.
Dopo il forte vento nella notte di giovedì 20 e venerdì 21 dicembre, oltre ai conseguenti danni, che hanno visto Vigili del Fuoco, AIB, Protezione Civile e forze dell’ordine impegnate a liberare le strade da alberi caduti, le Valli hanno dovuto affrontare un problema ancora più grande: fermare gli incendi sopra il Santuario di Sant’Ignazio a Pessinetto, nel territorio di Ceres, nell’area fra Lanzo, Traves e Germagnano.
Una nottata complicata che ha visto tutti gli abitanti delle frazioni interessate in allarme. Un lavoro incessante che ora con la luce del mattino permette di agire con più facilità per tentare di risolvere definitivamente la situazione.
«Credo sia necessario – commenta in un post sui social Virginio Cresto di Pessinetto – ringraziare gli abitanti della frazione che hanno chiamato i soccorsi, allarmato e svegliato tutta la popolazione , bello spirito di comunità.
Grazie ai Vigili del Fuoco, Aib, carabinieri protezione civile, volontari, sindaco di Pessinetto, dipendenti Enel e tutti coloro che hanno dato il loro contributo, sotto ogni forma per tutta la notte.
I boschi sono bruciati, fiamme e rossore nel cielo e una coltre pesante di fumo fastidioso; il suono delle sirene e il continuo via vai di mezzi di soccorso. Fortunatamente le case e le persone e il nostro amato santuario di Sant’Ignazio sono salvi».
Anche a Ceres la situazione è migliore. «Adesso l’incendio a Voragno è definitivamente spento – racconta il sindaco di Ceres, Davide Eboli – Volevo ringraziare tutti coloro che sono intervenuti per il loro fondamentale contributo. Grazie di cuore. Auguro a tutti una giornata migliore di quella passata≫.