• Gio. Feb 22nd, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Giornata della Memoria a Lanzo: cerimonia di commemorazione e spettacolo teatrale

DiElena.Caligiuri

Gen 20, 2024

LANZO – “ Coltivare la Memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l’indifferenza e ci aiuta, in un mondo così pieno di ingiustizie e di sofferenze, a ricordare che ciascuno di noi ha una coscienza e la può usare.” (Liliana Segre)
Con queste parole di Liliana Segre la Città di Lanzo annuncia per domenica 28 gennaio la Giornata della Memoria. Alle 16:00 al Monumento ai deportati ebrei (via Tesso, esterno ingresso cimitero) Cerimonia di commemorazione con Saluto del Sindaco Fabrizio Vottero, intervento del Consigliere della Comunità Ebraica di Torino Lucia Levi, Corteo verso piazza Rolle – omaggio alla lapide dei deportati.
Alle ore 17:00 nel salone LanzoIncontra in piazza Rolle “VANADIO E IL GELIDO DOTT. M.”
a cura dei dell’Associazione culturale e teatrale I RETROSCENA. Testo e narrazione di Marco Perazzolo.

La rappresentazione teatrale è un libero adattamento del penultimo racconto del Sistema periodico, intitolato Vanadio, nel quale Primo Levi scopre l’identità e racconta la dolorosa corrispondenza epistolare con un chimico tedesco di Auschwitz.
Tecnico di laboratorio alla Siva di Torino e poi dell Settimo T.se, società industriale di vernici presso cui viene assunto dopo la guerra, alle prese con una resina difettosa, l’autore si ritrova a scrivere un reclamo al fornitore tedesco, la «grande e rispettabile industria W.» nata dallo smembramento della IG Farben, colosso tedesco, dopo la seconda Guerra Mondiale. La missiva di risposta è firmata da un tale Dottor Müller (nella realtà Meyer), cognome che però non passa inosservato a Levi e che trova conferma in un lapsus ortografico del mittente: l’interlocutore tedesco altri non è che l’ingegnere chimico responsabile del laboratorio della Buna, struttura in cui Levi aveva lavorato durante la prigionia ad Auschwitz.
Al doloroso riconoscimento, segue uno scambio intenso e problematico; il grigio Dottor Müller della finzione diviene un calco di quello vero, l’interlocutore di carta che Levi teme e attende da tempo.
La piéce teatrale, ambientata nel laboratorio chimico nel quale lavora il Dott Treves (nella realtà Primo Levi).


Presterà servizio la BANDA MUSICALE diretta dal Maestro Giacinto Alasonatti.
≪Sono previsti – spiega il sindaco – incontri e laboratori con gli alunni dei vari istituti di ogni ordine e grado a cura dei componenti del Centro di Documentazione Nicola Grosa.
Ricordiamo in questi giorni dedicati alla memoria di recarsi davanti alla casa di Moise Poggetto – Via Umberto I, 56 – dove sul marciapiede è posizionata la Pietra d’Inciampo commemorativa≫.