• Gio. Apr 25th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

A Ciriè è tempo di Fiera dell’Annunziata: due giorni dedicati al mondo dell’agricoltura, florovivaismo ed enogastronomia

DiElena.Caligiuri

Mar 19, 2024

CIRIE’ – Il mondo dell’agricoltura, del florovivaismo e dell’enogastronomia torna nel week-end del 23 e 24 marzo a Cirié. Tra le novità di questa edizione, l’evento di promozione della Filiera della Carne domenica 24 in Piazza Vittime dell’IPCA.
La Città di Cirié festeggia l’arrivo della primavera con la Fiera dell’Annunziata che animerà la città nel
weekend del 23 e 24 marzo. Un’edizione che si propone di portare in città tanti espositori e produttori, provenienti dal circondario ma non solo, e che si è anche voluta “vestire di nuovo”, con eventi e appuntamenti per tutti, grandi e piccini, professionisti del settore agricolo e non.
La Fiera dell’Annunziata offrirà ai sempre numerosi visitatori l’occasione di trascorrere una giornata piacevole a Cirié e di conoscere anche le sue bellezze architettoniche, il suo centro storico e le attività commerciali che per l’occasione saranno aperte anche nella giornata di domenica 24 marzo.
Si inizia sabato 23 marzo con l’esposizione di autovetture, di piccoli macchinari agricoli e attrezzature per giardinaggio, caminetti e artigianato in Corso e Viale Martiri della Libertà. L’esposizione continuerà anche domenica 24 con l’ulteriore presenza di hobbysti che proporranno idee regalo e produzioni handmade all’insegna della fantasia.
Sempre nella giornata di sabato – dalle 17 alle 24 – sarà anche aperto al pubblico lo spazio street food in
Piazza D’Oria (organizzato da Different Events); tante le specialità proposte, dagli arrosticini abruzzesi agli agnolotti piemontesi, dai dolci ai piatti tipici della tradizione pugliese.
Il programma della giornata di sabato si completa infine con il mercatino di prodotti tipici regionali e
creazioni artigianali (a cura di Different Events) che verrà allestito lungo tutta via Vittorio Emanuele II e che contribuirà a donare ulteriori occasioni di svago in città.
Mercatino che verrà proposto anche di domenica, giornata clou della Fiera dell’Annunziata, e che si
arricchirà con il “mercato della fiera”, con operatori ambulanti in Corso Nazioni Unite, Piazza Castello e via Trivero, che si svolgerà dalle 8 alle 18.

Piazza D’Oria ospiterà invece i vivavisti, lo street food (dalle 10 alle 24) per un pranzo all’insegna delle tipicità regionali e il “Pranzo del contadino” a cura dello Pro Loco Dveisin Festareul con le golosità tipiche del nostro territorio.
Piazza D’Oria sarà unita a Piazza Vittime dell’IPCA attraverso via Rosmini: lungo tutta la via saranno dislocati produttori a km zero (formaggi, miele, salumi, dolci, vini e liquori e produzioni agricole) per un percorso all’insegna del gusto e della tradizione gastronomica.
A metà di via Rosmini, due appuntamenti da non perdere: la mostra fotografica “Il silenzio dei campanacci” di Roberto Cavallo (organizzazione a cura di Coldiretti) nella serra di Villa Remmert e nei giardini di Villa Remmert le interessanti proposte per gli amanti dei nostri amici a 4 zampe con “Zampe in fiera”, organizzato dal centro cinofilo Dogs Crossing. Il programma prevede alle 10 lo spazio informativo sulle problematiche di relazione, alle 14.30 il Dog Show, un’allegra e coloratissima sfilata, alle 15.45 il momento “educatori in campo” e alle 16.45 chiusura in bellezza con le esibizioni degli istruttori e i loro amici a 4 zampe.
Piazza Vittime dell’IPCA proporrà come sempre l’esposizione “Cascine in fiera” con gli animali da fattoria
provenienti dalle cascine del territorio e la tradizionale rassegna di attrezzature, trattori e macchine agricole professionali. I bambini potranno inoltre salire a cavallo dei pony con un percorso studiato appositamente per loro.
E sarà ospitato proprio in Piazza Vittime dell’IPCA la novità di quest’anno, l’evento di promozione della Filiera della Carne, eccellenza del ciriacese, in collaborazione con le macellerie Mariot e La Piazzetta di Stefano, entrambe di Cirié. Dalle 10.30 e fino alle 13.00, degustazioni di salame di turgia, fassone di Razza Piemontese e Vitelloni Piemontesi della Coscia IGP. Cucina a cura della Pro Loco Dveisin Festareul.
Domenica pomeriggio Palazzo D’Oria aprirà nuovamente e gratuitamente le sue porte al pubblico, dalle
15.00 alle 18.00 : saranno visitabili la rinnovata Biblioteca Storica e il suo percorso museale digitale – tramite il quale è possibile “sfogliare” alcuni dei libri più rari e preziosi del Fondo D’Oria – la Sala di Carlo Emanuele, la Sala dell’Affresco e il suo atrio, la Sala Consiliare e il suo atrio e la Quadreria dei Marchesi d’Oria.

Completerà la giornata di domenica 24 marzo l’inaugurazione in Piazzetta Cavaliere, accanto alla Torre di
San Rocco, della Vetrina delle Eccellenze, progetto legato al Distretto Diffuso del Ciriacese.
Infine in Piazza San Giovanni, nello spazio antistante il Duomo, nella giornata di domenica prenderà vita la
manifestazione “Sicurezza in piazza” con la Polizia Locale, la Protezione Civile, l’Associazione Nazionale
Carabinieri e la Croce Verde che illustreranno ai visitatori iniziative e progetti in corso.
Per favorire l’accesso dei visitatori sono state predisposte diverse aree di sosta, anche in prossimità delle
varie attrattive. Tra i principali parcheggi disponibili ricordiamo: via Corio – zona Ospedale e via Vigna –
Parcheggio Montegrappa – Parcheggio interrato via D’Oria – Zona Parco – Piazzale Berlinguer – parcheggio interrato e di superficie di Piazza Castello Lato Nord – Piazzetta XXV Aprile – Piazza San Martino – parcheggio
Via Dante/via Roma – parcheggio via Battitore (dopo il passaggio a livello) e in via San Giovanni.
Per ulteriori aggiornamenti sulla Fiera e sulla viabilità nelle giornate di sabato e domenica: www.cirie.net –
App Municipium – Pagina FB del Comune di Cirié.
“Sarà una fiera ricca e interessante – dichiara l’Assessore alle Manifestazioni Fabrizio Fossati – anche perché oltre alla parte della tradizione abbiamo accostato il mercatino in via Vittorio, l’evento Sicurezza in Piazza, l’inaugurazione della Vetrina delle Eccellenze, l’apertura al pubblico di Palazzo D’Oria e tutta una serie di appuntamenti satellite che rendono la fiera non solo apprezzata e attesa dal comparto agricolo e da chi lavora nel settore ma anche dai turisti, dai visitatori e da tutti i ciriacesi in generale”.
“La Fiera dell’Annunziata – aggiunge l’Assessore all’Agricoltura Aldo Buratto – ha radici antiche, che
rimandano al tempo in cui i contadini, dopo la stagione invernale, si ritrovavano per scambiare merci, fare
acquisti e iniziare il periodo di semina nei campi. Ora tutto è cambiato ma certe tradizioni rimangono e noi le sosteniamo da sempre, in collaborazione con Coldiretti. In particolare quest’anno invito tutti ad andare a vedere la mostra fotografica di Roberto Cavallo a Villa Remmert e all’evento di promozione della Filiera dell Carne in Piazza Vittime dell’IPCA che mira a valorizzare e a far conoscere le razze bovine dal gusto impareggiabile allevate e vendute nel ciriacese nonché l’ormai tradizionale ‘Cascine in fiera’ a cura delle aziende ciriacesi con l’esposizione dei loro animali”.