• Lun. Giu 24th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

La decima edizione di Le Valli in Vetrina non teme il maltempo e rinnova il successo con oltre diecimila presenze nei cinque giorni di fiera

DiElena.Caligiuri

Apr 28, 2024

CERES – La decima edizione di Le Valli in Vetrina non ha temuto la pioggia, rinnovando i numeri della passata edizione con oltre diecimila presenze nei cinque giorni di fiera.

Dieci anni di lavoro per costruire insieme un grande biglietto da visita per le Valli, un successo sempre in crescita. Sotto i padiglioni coperti nel piazzale Grande Torino operatori commerciali, artigiani, amministratori, associazioni, artisti, volontari hanno messo in mostra le proprie capacità, i propri prodotti, le loro esperienze e la voglia di crescere e rinnovarsi.

Cinque giorni intensi dove il pubblico, sempre numeroso, ha potuto trovare articoli originali, prodotti genuini, ma anche intrattenersi con ottima musica, ristorazione, spettacoli, presentazioni, sfilate e intrattenimenti. Un appuntamento capace di creare momenti adatti non solo ad un pubblico adulto, ma anche ai più piccoli con laboratori, giochi e attività.

Anche nell’ultima giornata, domenica 28 aprile, il coinvolgimento è stato davvero grande con la polenta preparata da alpini e pro loco, con la musica dei Disconnessi e con la presentazione da parte di Gianni Castagneri, del libro “Eroi con le stellette” di Alessandro Mella che ha incuriosito il pubblico con tanti aneddoti e informazioni storiche.

La manifestazione si è chiusa con l’estrazione della sottoscrizione a premi e la premiazione dei migliori stand. L’abbonamento al giornale il Risveglio allo stand no food “Cucito a Pennello” con la motivazione “la fantasia vola su romantici ricami lavorati a macchina e a mano. Tante idee creative per un regalo originale ed elegante. Come migliore stand food L’Ape Drola per la splendida originalità nel riscoprire gusti antichi rendendoli sempre attuali. Gusti che arricchiscono il palato e donano emozioni “gelate”, premiato con un banner pubblicitario sul giornale on line La Grafite. Il miglior prodotto artigianale premiato con un banner di una settimana sul Canavese a Laslo Pen “il modo migliore per scrivere di sostenibilità ambientale e lavorazione green, è quello di farlo con una penna “Laslo Pen”.
«Gli espositori sono davvero i protagonisti di Le Valli in Vetrina – sottolinea Patrizia Borghesio – Il lavoro e l’impegno è sempre tanto, ma la soddisfazione più grande per tutti noi è vedere la loro soddisfazione. Se il meteo ci avesse accompagnato domenica avremmo avuto oltre cinquanta stand di hobbisti per le vie del paese, purtroppo la pioggia incessante ci ha costretto ad annullare. Un ringraziamento grande a tutti coloro che credono nelle potenzialità di questa fiera e che lavorano per far sì che tutto proceda per il meglio».


«Per questa decima edizione che neppure la pioggia è riuscita a scalfire – aggiunge Roberto Praino, presidente della Pro loco – abbiamo ricevuto grandi consensi, così come sono stati grandi gli ospiti invitati, dalla musica di Marianna Lanteri, alla serata Be Happy, alla comicità di Gianluca Impastato. Noi con la ristorazione facciamo il possibile per accontentare il pubblico che ci gratifica con la loro presenza costante. Ma tutto questo è possibile solo grazie all’aiuto di tutti i componenti della Pro loco e in modo particolare vorrei ringraziare i giovani per la loro vivacità e l’impegno».
«Sono stati dei giorni molto intensi e impegnativi .- conclude il primo cittadino di Ceres, Davide Eboli – ma anche molto divertenti. Alla fine, quando si fa qualcosa per il territorio che si ama si viene ripagati. Vorrei ringraziare tutti gli espositori e i visitatori della decima edizione di “LE VALLI IN VETRINA”, per la partecipazione a questi straordinari giorni di festa, dove i nostri prodotti e le attività locali sono stati posti ben in evidenza.


Ringrazio in particolar modo la professionalità di Patrizia Borghesio e la Pro Loco di Ceres, con l’attivissimo presidente Roberto Praino ed il suo efficiente staff, Germano Torreno, i dipendenti comunali, per aver collaborato all’organizzazione di un così difficile e grande evento.
Un enorme grazie a Mauro Poma e Teresio Gariazzo ed a tutti i consiglieri del Comune, alle diverse associazioni, Al Cicapui ASD – APS, al Cai e al Consorzio Operatori Turistici Valli di Lanzo. Ai servizi locali, il cui apporto è fondamentale in ogni occasione: il Gruppo Alpini, la Protezione Civile, il Corpo Musicale Alpino, il Museo Delle Genti, la Biblioteca “Melissa”, i volontari della Croce Rossa Italiana – Valli di Lanzo, i Carabinieri della stazione di Ceres, la Polizia locale dell’Unione Montana Alpi Graie.
Ringrazio anche la stampa locale per il sostegno e la costante presenza (Il Risveglio del Canavese, il Prima il Canavese, La Voce.) In modo particolare Elena Caligiuri con “La Grafite”.
Da dieci anni facciamo del nostro meglio per promuovere le Valli di Lanzo, abbiamo ancora tanti progetti, tanti particolari da migliorare, ma siamo felici di aver portato a Ceres il talento, l’unicità dei nostri prodotti, la voglia di far conoscere il nostro territorio, le nostre bellezze, da ogni punto di vista. Vallate, le nostre, che sanno stupire ed emozionare».