• Lun. Giu 24th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Tre giornate di festa per il 95°Anniversario di fondazione del gruppo Alpini di Mezzenile

DiElena.Caligiuri

Mag 28, 2024

MEZZENILE – Sono stati tre giorni di festa, dal 24 al 26 maggio, aggio per il Gruppo Alpini di Mezzenile che ha festeggiato il 95° Anniversario di Fondazione e 50° di Rifondazione.
Venerdi 24 Maggio iniziano i festeggiamenti alle ore 21.30 presso il Pala San Rocco con il concerto della Fanfara Ana Valsusa, seguito da un folto pubblico appassionato che ha ascoltato ed applaudito tutti i brani che spaziavano da quelli tradizionali alpini a quelli più moderni.
Sabato 25 Maggio continuano i festeggiamenti con la cena alpina servita a più di un centinaio di persone ed alle 21.30 la serata canora con il gruppo J10 PIASENT, molto applaudito per la loro bravura e simpatia.
Domenica 26 Maggio la manifestazione ufficiale iniziata con la colazione alpina presso il Pala San Rocco da dove è iniziata la sfilata, organizzata egregiamente dai cerimonieri sezionali, alla presenza di oltre 50 gagliardetti, tre vessilli sezionali, Torino con il Vice Presidente Carlo Chiatello ed altri 5 consiglieri, Michele Cordero, Agostino Morra, Mario Cravero, Claudio Oddone, Marcello Melgara, anche referente sezionale della 7° zona, Biella e Val di Susa, del Maggiore Pavesio in rappresentanze della Brigata Alpina Taurinense, del comandante della Stazione Carabinieri di Ceres Gianluca Di Giulio, del gruppo alpini di
Leggiuno-Sangiano, con i quali siamo gemellati dal 2015, con i rispettivi sindaci e gonfaloni comunali, del sindaco di Mezzenile, Pocchiola Viter Sergio con il nostro gonfalone comunale, delle Associazioni Mezzenilesi, Avis, Pro Loco, Anpi, Cacciatori, Società Cooperativa di Consumo, delle rappresentanze dell’Associazione Nazionale Carabinieri Sez. di Ceres in Congedo e dei Bersaglieri Sez. Cirie, dei Sindaci di Ceres, Chialamberto, Pessinetto e Traves.


Dopo l’ingresso del vessillo sezionale nello schieramento, ha avuto inizio la sfilata per le vie del paese con prima tappa in Piazza Geninatti per la posa di un mazzo di fiori e l’onore di caduti alla lapide in memoria del partigiano Geninatti Vincenzo. Seconda tappa al monumento ai caduti in Piazza Don Melloni per l’alzabandiera e la posa corona. Terza tappa al monumento degli alpini per la posa corona e la Santa Messa al campo.
Prima della Messa però sono stati consegnati alcuni omaggi creati dagli alunni della Scuola di Mezzenile, primaria e dell’infanzia, coordinati magistralmente dalle loro maestre, ad altrettanti soci del gruppo e autorità intervenute alla nostra festa. E’ stato premiato con una targa ricordo anche l’alpino Geninatti Cosatin Ignazio come socio rifondatore e soprattutto per i suoi 90 anni. A seguire i discorsi di rito del capogruppo Caiolo Fusera Graziano che tutti conoscono come Pinuccio, del Sindaco di Mezzenile Pocchiola Viter Sergio, della Madrina del Gruppo Pesce Francesca, del vice presidente sezionale Carlo Chiatello, del referente sezionale della 7° zona Marcello Melgara, del rappresentante della Brigata Alpina Taurinense Maggiore Pavesio.
Dopo la Santa Messa la sfilata fino al Pala San Rocco per l’aperitivo e il pranzo, servito dalla Gastronomia d’Altri Tempi di Lanzo T.se a circa 200 persone; al pomeriggio sono state effettuate ancora alcune premiazioni a tutti i lavoratori che hanno reso possibile l’organizzazione ed il successo di questa tre giorni alpina ed al capogruppo, socio rifondatore, che quest’anno ha festeggiato 48 anni alla guida del
gruppo.
<<I ringraziamenti del capogruppo, che poi sono quelli di tutti i soci del gruppo, sono per tutti i presenti alla manifestazione, per il loro servizio al coro parrocchiale ed alla Banda Musicale Mezzenile-Pessinetto, al parroco Don Giancarlo, a tutto il direttivo del gruppo, soci, simpatizzanti ed amici del nostro gruppo che in questi tre giorni hanno partecipato al programma dei nostri festeggiamenti per questo importante traguardo>>.