• Mer. Lug 24th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Cantoira verso la 25esima edizione della Fiera dell’artigianato tipico: eventi e novità

DiElena.Caligiuri

Giu 16, 2024

CANTOIRA – Parte sotto i migliori auspici la 25esima edizione della Fiera dell’artigianato tipico delle Valli di Lanzo Ceronda Casternone, organizzata per il quarto anno consecutivo da CNA Torino su incarico del Gal locale e dedicata anche quest’anno alle produzioni sostenibili, circolari e a filiera corta del territorio che verranno testimoniate da 62 selezionatissimi espositori. La presentazione ufficiale del programma della fiera e del quarto docufilm che testimonia le eccellenze agroalimentari e manifatturiere del territorio è avvenuta venerdì scorso nel Salone delle Feste di Cantoira, il Comune che ospita sin dalla sua fondazione questa importante fiera, a cura della Sindaca Franca Vivenza, in collaborazione con la Pro Loco. Erano presenti il Presidente e il direttore del Gal Valli di Lanzo Ceronda Casternone Claudio Amateis e Mario Poma, il Segretario della CNA Torino Filippo Provenzano e diversi Sindaci e amministratori locali del territorio. Insieme a loro, una quarantina di imprenditori che esporranno alla fiera, tra i quali i sette protagonisti del docufilm “Fare impresa nelle Valli di Lanzo Ceronda e Casternone” del regista Marco Giaimo: Tiziana Radis e Danilo Franchino, Claudio De Bei, Fabrizio Rumore, Marco Brachet, Federica Casetti e Alessandro Airola. Ad introdurre la serata è stato il curatore della fiera, Vitaliano Alessio Stefanoni, responsabile per CNA Torino dei rapporti sindacali e istituzionali sull’Area Valli di Lanzo Ceronda Casternone che ha scritto anche la sceneggiatura del docufilm e ne ha curato le videointerviste. La fiera si svolgerà come da tradizione nel padiglione del Trambié e nelle sue adiacenze e aprirà al pubblico sabato 6 luglio alle ore 10. Il taglio del nastro in presenza dei rappresentanti delle istituzioni è previsto per le ore 17, mentre alle 19 la Pro Loco aprirà gli stand gastronomici; alle 21.30 si terrà uno spettacolo musicale con il gruppo “Le voci del Piemonte”. La chiusura della fiera è prevista, grande novità del 2024, alle ore 22.30. Domenica 7 luglio gli stand riapriranno al pubblico alle ore 9.30 per chiudere alle 19.30. Dalle ore 11 alle 12.30 si terranno negli stand della CNA Torino di fronte all’ingresso del padiglione Trambié i Labor-Art, altra novità introdotta dagli organizzatori, con dimostrazioni dal vivo e degustazioni di prodotti tipici da parte di un gruppo selezionato di espositori. Al termine dei Labor-Art, la Pro Loco aprirà gli stand gastronomici. La fiera offrirà anche quest’anno una vetrina delle migliori produzioni agroalimentari e manifatturiere del territorio testimoniando prodotti tipici come i torcetti, le paste di meliga, le marmellate di frutti di bosco, i formaggi e le lavorazioni del ferro, della pietra e del legno, la produzione di serramenti certificati e alcuni manufatti di bioedilizia. Anche a questa edizione sono stati accolti alcuni hobbisti del territorio, collocati in una sezione tematica della fiera, in quanto rappresentativi di alcune lavorazioni tipiche benché occasionali, dal ricamo ai coltelli con manici intarsiati alle piccole sculture in legno. Sarà presente per il secondo anno consecutivo il pluripremiato scultore del legno Daniele Viglianco che eseguirà dal vivo alcune opere utilizzando la motosega e altri utensili. A chiusura di serata la Pro Loco di Cantoira con i suoi volontari ha offerto un ricco apericena a base di formaggi e saluti tipici di montagna a cui si sono aggiunte le lasagne al forno, molto apprezzate da tutti i presenti.

<<Siamo soddisfatti del lavoro che stiamo portando avanti dal dopo pandemia – ha detto la Sindaca Franca Vivenza fresca di riconferma nel suo ruolo alle recenti elezioni amministrative – perché abbiamo impresso una svolta alla fiera e abbiamo dato vita ad una comunità affiatata di imprenditori che prima facevano più fatica a incontrarsi e a relazionarsi e questo per la nostra economia è un fatto di grande rilevanza perché può favorire, anche grazie al supporto del Gal, la nascita di nuovi progetti imprenditoriali>>.

<<Sentitevi tutti parte di un grande progetto per la promozione delle Valli di Lanzo Ceronda Casternone – ha concluso Vitaliano Alessio Stefanoni annunciando la consegna in fiera del secondo memorial Domenico Ciccaldo a due giovani imprenditori – perché quello che abbiamo costruito sin qui è l’inizio di un percorso di marketing territoriale che attraverso la fiera di Cantoira punta a valorizzare tutti i giorni dell’anno le eccellenze dell’economia delle nostre montagne>>.