• Mer. Lug 24th, 2024

la Grafite

Natura, eventi, territorio

“Valli di Lanzo a 360°” il nuovo libro di Roberto Bergamino, una dichiarazione d’amore al suo territorio

DiElena.Caligiuri

Giu 16, 2024

VALLI – Le Valli di Lanzo, territorio, curiosità e immagini, viste a 360°. C’è tutta la passione per le sue valli nel nuovo libro di Roberto Bergamino. Una raccolta di informazioni la sua durata anni, con il risultato che si manifesta in una monografia che analizza in modo completo tutto il territorio.

Creste, dorsali, vette, valichi, paesi, con le proprie storie e le diverse curiosità: tutto viene spiegato nei minimi particolari per accompagnare il lettore alla scoperta di un territorio a pochi passi da Torino. Angoli di bellezza ancora poco noti, tutti da ammirare.

<<Roberto Bergamino – spiega nella prefazione Gianni Castagneri – attraverso quest’opera scrupolosa, raccoglie e aggiorna quanto di meglio si possa conoscere nelle sue valli. Lo fa con il piglio dell’escursionista, alimenta la curiosità del turista, trasmette di queste terre la sua smisurata conoscenza unita alla competenza di chi ci è nato>>.

L’autore, che di recente ha conseguito la qualifica di Guida Escursionistica Ambientale, presenterà il libro alla Cooperativa di Consumo Traves, venerdi 21 giugno alle ore 18,30 in via Malerba 14. A seguire proiezione da parte del CAI di Lanzo del filmato “Grotte di Pugnetto”. Al termine per chi vuole partecipare spaghettata + affettati e formaggi + bevande (€ 15,00), per informazioni e prenotazioni tel. 3496824029 – 0123 40226.

Più di duecento pagine, edite da Baima&Ronchetti, un lavoro di raccolta iniziato nel 2017, un invito a scoprire una realtà alpina a passo lento per assaporare quei particolari ancora in grado di emozionare.

<<Lascio agli altri la frase “il tempo è denaro” – scrive Bergamino – perché è impagabile restare mezz’ora in cima al monte Ciriunda, a cavallo fra la Val di Viù e la Val d’ Ala, a guardare il tramonto che arriva, godendo di un panorama immenso… io mi tengo i sentieri e i silenzi delle mie valli. E non è poco, ve lo garantisco>>.