• Sab. Lug 2nd, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Un viaggio lungo un’estate, ora tocca a Ceres con “Una mostra che racconta”

DiElena.Caligiuri

Lug 8, 2021

Un viaggio lungo un’estate, esperienze indimenticabili che andranno a coinvolgere i Comuni della Comunità Montana Alpi Graie. Un viaggio nell’arte, dal cinema al teatro, dalla musica alla fotografia, in ambienti naturali e ricchi di storia. Dopo “Il colle in musica” al Colle del Lys ora toccherà a Ceres.

Sono ancora aperte le iscrizioni per partecipare gratuitamente al Photo Tour che si terrà sabato 10 luglio dalle ore 9.30 alle ore 16.30 a Ceres. Se interessati mandare una mail a : info@meibi.it. Il progetto fa parte della manifestazione “Un viaggio lungo un’estate” organizzata da Unione Montana Alpi Graie con il contributo della Fondazione CRT. Le foto realizzate saranno messe in mostra sabato 17 luglio a Ceres in Via Roma dalle ore 11.30.Grazie alla presenza della fotografa Maria Vernetti, i partecipanti saranno coinvolti in un’esperienza creativa e coinvolgente.

IL PROGRAMMA

Ceres ospiterà una grande mostra fotografica che verrà allestita lungo via Roma, luogo centrale del paese, punto d’attrazione per i villeggianti e punto di riferimento per i residenti.
Via Roma oltre a ospitare negozi e punti di ristoro ha all’interno una serie di case di montagna ristrutturate che sono punti d’interesse turistico.
Il progetto di “Una mostra che racconta…” è diviso in due parti: la prima è un photo tour gratuito per fotografi dilettanti e non, che permetterà, grazie alla consulenza della fotografa Maria Vernetti, di raccontare con uno scatto un punto di vista originale Ceres, la seconda una mostra fotografica itinerante montata lungo via Roma, location prescelta per raccontare il territorio e non solo.

Inoltre la mostra sarà raccontata al pubblico dalla storica Franca Giusti, che accompagnerà il pubblico in un viaggio immaginario attraverso aneddoti e storie della tradizione. Questo percorso sarà accompagnato dalle foto che animeranno la mostra. Il workshop sarà organizzato sabato 10 luglio dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30 presso Teatro Parrocchiale in Piazza Municipio. Per iscriversi gratuitamente mandare una mail a: info@meibi.it
Oggetto: Iscrizione photo tour “Una mostra che racconta…”

Iscrizione gratuita, prenotazione obbligatoria, al massimo 20 partecipanti che potranno vivere un’esperienza unica.
Sabato 17 luglio dalle ore 15 lungo Via Roma sarà organizzata una mostra fotografica che mostrerà il lavoro svolto alla presenza della fotografa e dei partecipanti che potranno in questo modo incontrare e raccontare il proprio scatto al pubblico. Maria Vernetti, classe 1966, da trent’anni fotografa professionista, alterna la sua attività di fotografa di scena nel cinema, ritratti e brand aziendali con tour fotografici e workshop sia in Italia che all’estero, nei quali sperimenta l’entusiasmo per l’insegnamento come forma aggregativa e di scambio emozionale.

UN PROGETTO, SETTE COMUNI

«Un viaggio lungo un’estate – spiega Max Chicco, regista e ideatore artistico del progetto – è un viaggio di eventi attraverso i sette comuni facenti parte della Comunità montana Alpi Graie: Rubiana, Viù, Ceres, Lemie, Groscavallo, Traves e Usseglio. Fra i prossimi appuntamenti: il 25 luglio alle 15 concerto al lago di Malciaussia, il 7 agosto alle 21 Cinema a Villa Pastrone a Groscavallo, il 14 agosto alle 21 a Lemie “La notte delle Masche”, lunedì 16 agosto alle 15 a Traves “Il miracolo di San Rocco”, sabato 21 agosto alle 15,30 e 17 a Viù “Il ritorno di Giacomo Puccini”.
Il tema del viaggio è stato subito condiviso dagli Enti che fanno parte dell’Unione Montana; il viaggio che rappresenta l’allegoria della vita e di qualsiasi percorso di maturazione e crescita, è in questo momento un’aspirazione comune.
Per questa ragione, pur mettendo in atto tutte le precauzioni che si renderanno necessarie, sfruttando spazi aperti e adottando i distanziamenti che la normativa in quel momento richiede, si è ritenuto di proporre un calendario di eventi che tocchino tutto il territorio dell’Unione Montana, mettendone in risalto le peculiarità di carattere paesaggistico e storico-artistico. Le arti che abbiamo scelto sono in un certo qual modo caratteristiche del territorio, Il Cinema a Groscavallo per la presenza di Villa Pastrone, il famoso creatore del Cinema, Viù la musica classica grazie alla presenza all’inizio secolo del compositore Giacomo Puccini, e cosi via…»

ATTENZIONE AI GIOVANI

«Un altro aspetto del nostro progetto – spiegano gli organizzatori – è l’attenzione verso i giovani.Quest’ultimi sono e saranno i protagonisti del nostro futuro, diamo loro questa possibilità di essere in campo e mettersi in gioco.Infatti in alcuni eventi i protagonisti saranno i giovani (Rubiana, Viù, Traves, Ceres e Lemie). Queste esperienza potrà essere considerata per tutti anche un momento formativo. Ci saranno dei professionisti del Cinema, Teatro e Musica che saranno anche a disposizione dei giovani in un proficuo scambio».