• Ven. Gen 21st, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Torna ai Caffè culturali di Viù Gambarotta con “La Confraternita dell’Asino”

DiElena.Caligiuri

Ago 6, 2021

VIÙ – Uno spassoso pomeriggio tra narrativa, sorrisi e brillante ironia. Sarà infatti, Bruno Gambarotta il prossimo protagonista dei Caffè Culturali Viù il 13 agosto alle 17.30, all’aperto, nel giardino della Villa dei baroni Franchetti, all’aperto, nel rispetto delle norme covid. Per rispetto alla recenti normative, infatti, sarà necessario disporre del Green Pass..

Il nuovo romanzo

L’evento avrebbe dovuto svolgersi già la scorso anno ma l’emergenza covid lo ha reso impossibile ed ora si tenta progressivamente di riprendere le attività e recuperare i felici momenti perduti in questi mesi. Gambarotta parlerà del suo romanzo “La Confraternita dell’Asino”.

La trama del libro

 Un brillante libro: «Delfino Malvasia è un giovane giornalista precario con il mito di Indro Montanelli, ma il suo lavoro consiste nello scovare scoop di provincia, come quello del professore di filosofia che nel pomeriggio fa il ciabattino, o del novantenne che pratica parapendio. Poi sembra arrivare l'occasione d'oro della carriera: in un paesino del Piemonte si svolge "il pellegrinaggio con l'asino di Gesù", un percorso a cavalcioni di un somaro che replica quello compiuto da Gesù nella Domenica delle Palme. I fedeli pagano 120 euro, indossano una tunica, salgono sull'asino e durante la passeggiata chiedono la grazia. La faccenda si sta trasformando in un giro d'affari non da poco, così Delfino decide di fingersi un pellegrino per indagare. Ma mentre è a bordo dell'asino a fare il giro devozionale... Una serie di equivoci e situazioni stravaganti lo porteranno a diventare il leader di un movimento popolare, a vedersi offerta la direzione del maggiore quotidiano d'Italia e a conquistare Adelaide, che gli fa finalmente sognare di andare via da casa di mamma e papà».

La presentazione

A condurre il pomeriggio ci saranno il vicesindaco Alberto Guerci e lo scrittore Alessandro Mella. Si tratta di un’occasione speciale, per i viucesi e non solo, per ritrovare un datato amico dei Caffè Culturali come Bruno Gambarotta.