• Mer. Mag 18th, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

La Regione Piemonte premia la cooperazione fra i cinque Consorzi Operatori Turistici che puntano sulla promozione di una montagna sostenibile

DiElena.Caligiuri

Gen 30, 2022

VALLI – Buone notizie per la montagna piemontese, in particolare per quei territori meno conosciuti ma
ricchi di risorse naturalistiche e di storia. Cinque territori, rappresentati dai rispettivi consorzi turistici, hanno iniziato a collaborare e a condividere esperienze, obiettivi e progetti futuri. Il Consorzio operatori turistici Valli di Lanzo, il Consorzio Valli del Canavese, il Consorzio turistico Valle Maira, il Consorzio Alpi biellesi ed il Consorzio Monte Rosa/Valsesia hanno partecipato con successo, in collaborazione con l’Unione montana Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone e l’Unione Alpi Graie, alla manifestazione “L’Artigiano in fiera”, uno degli eventi fieristici più importanti a livello nazionale, promuovendo la montagna del Piemonte.
La collaborazione tra i cinque consorzi è stata premiata dalla Regione Piemonte che ha valutato il progetto positivamente ed ha assegnato il punteggio massimo nel bando che finanzia le iniziative di promozione e commercializzazione del prodotto turistico.
A questo proposito il vicepresidente della Giunta regionale e Assessore allo sviluppo della montagna Fabio Carosso si dice «Felice di questo risultato, ottenuto attraverso un lavoro portato avanti con entusiasmo nell’interesse della montagna piemontese».

Livio Barello, Presidente del Consorzio Operatori Turistici Valli di Lanzo


La cooperazione tra territori omogenei è la miglior risposta della montagna ad una situazione di difficoltà che si protrae da anni e che è stata peggiorata dalla pandemia. Una risposta fatta di azioni concrete ed una collaborazione che proseguirà, pur rispettando le peculiarità di ogni singolo territorio, attraverso partecipazione congiunta a fiere, scambio di prodotti tipici, pubblicazioni comuni, proposte turistiche condivise.


«Una svolta epocale – commenta Livio Barello, Presidente del Consorzio Operatori Turistici Valli di Lanzo – che contribuirà in modo significativo allo sviluppo economico dei cinque territori che insieme contano circa 250.000 abitanti».