• Lun. Ott 3rd, 2022

la Grafite

Natura, eventi, territorio

Ogni torcetto ha una sua forma, è diverso da un altro, è unico. A dimostrarlo durante la Sagra sarà Alessandro Airola del bar pasticceria Al Torcet

DiElena.Caligiuri

Ago 25, 2022

LANZO – Ingredienti semplici e genuini, un lavoro artigianale che con pazienza e meticolosità propone un prodotto sempre unico: il torcetto. Il dolce per eccellenza di Lanzo che con la sua forma inconfondibile un tempo veniva cotto nel forno a legna.

≪Mio papà Marcello racconta che ancora oggi si sveglia all’improvviso con l’ansia di non aver messo legna a sufficienza nel forno. Quella era la fonte energetica indispensabile per far cuocere i torcetti≫. A raccontarlo è Alessandro Airola, una famiglia che da due generazioni riesce a rendere le giornate più dolci.

≪Nel 1971 mio padre ha costruito un forno a legna ed è partito con la produzione di torcetti. Ora al bar pasticceria Al Torcet io mi occupo della produzione e mio fratello della vendita≫.

Sarà proprio Alessandro durante la Sagra del Torcetto, Grissino e Toma, dal 9 all’11 settembre, a fare le dimostrazioni davanti al pubblico, dall’impasto alla tecnica di lavorazione, fino a quell”impanatura” nello zucchero che tanto li contraddistingue. ≪Insieme a Roberta Grassi e Josy Ruci – spiega Alessandro Airola – mostreremo l’ultima parte della lavorazione e, se sarà possibile l’utilizzo di un forno da esterno, anche la cottura. Spiegheremo l’importanza di acquistare materie prime di qualità, a km 0, ricercare i prodotti genuini, ma soprattutto vorrei che si capisse che si tratta di un lavoro artigianale, realizzato a mano. Ogni torcetto ha una sua forma, è diverso da un altro, è unico. Soltanto con la passione, la storia e la pazienza si possono proseguire attività come la nostra e mi auguro che un domani qualcuno della famiglia possa portare avanti questa tradizione, sarebbe un po’ come premiare i sacrifici fatti da mio papà e sicuramente una soddisfazione per tutti noi≫.